Seguici su

Cerca nel sito

Sea Park Salerno, assolto Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca e altri 41 imputati sono stati assolti dal tribunale di Salerno nel processo Sea Park perché "il fatto non sussiste".

Sea Park Salerno, assolto Vincenzo De Luca

Il Faro on line – Vincenzo De Luca e altri 41 imputati sono stati assolti dal tribunale di Salerno nel processo Sea Park perché “il fatto non sussiste”.  Nel procedimento avviato nel 1998 su presunte irregolarità nella realizzazione del parco acquatico di Salerno, mai ultimato, l’ex sindaco di Salerno era accusato di associazione per delinquere, falso e abuso d’ufficio. Lo stesso pm lo scorso aprile ne aveva chiesto l’assoluzione, insieme a tutti gli altri imputati. “Io impresentabile? A testa alta”, ha commentato De Luca riferendosi ad alcune dichiarazioni della Bindi.

La scheda

Sea Park. (corruzione, truffa aggravata, truffa, falso, associazione a delinquere e concussione) – Prescritti nel 2012 i reati di corruzione, truffa aggravata, falso e truffa; De Luca rifiuta la prescrizione. Richiesta l’assoluzione. Il 29 settembre 2016 gli imputati sono assolti con formula piena perché il fatto non sussiste.

I fatti

I fatti risalgono alla fine degli anni novanta, quando Vincenzo De Luca era stato eletto per la seconda volta di seguito sindaco del capoluogo e riguardano i suoli occupati dall’industria Ideal Standard, nella zona industriale a sud del capoluogo e destinati alla costruzione per alcune ditte che avrebbero dovuto supportare la realizzazione del parco marino. Le contestazioni nascevano dalle varianti apportate ai progetti e dalle scelte urbanistiche, che secondo i consulenti del pm Gabriella Nuzzi non risultavano legittime e finalizzate a favorire interessi privati .