Seguici su

Cerca nel sito

#fiumicino, Alessandro Elisei muore affogato in un canale di Maccarese

Il bambino è stato trovato in un canale di irrigazione che corre lungo via del Campo Salino, il canale 'battezzato' 'canale consorzio Maccarese'

#fiumicino, Alessandro Elisei muore affogato in un canale di Maccarese

Il Faro on line – Un bambino di 11 anni è morto dopo essere caduto in un canale a Fiumicino, sul litorale romano. E’ accaduto intono alle 16 in viale di Campo Salino. Sul posto polizia e vigili del fuoco. Inutili i tentativi di rianimazione. Dalle prime informazioni sembra che il bambino oggi pomeriggio era a casa della nonna dopo essere tornato da scuola.

Tra le prime ipotesi quella che Alessandro Elisei (classe 2005), questo il nome della giovane vittima, sia morto annegato dopo essere scivolato nel canale. Inutili i tentativi di soccorso da parte degli operatori del 118, arrivati sul posto anche con l’elisoccorso.

Alessandro è stato trovato in un canale di irrigazione che corre lungo via del Campo Salino, il canale ‘battezzato’ ‘canale consorzio Maccarese’. Il punto dove sarebbe stato trovato il corpo, intorno alle 15.45, si trova a circa 200 metri da un comprensorio di abitazioni, dove risiedono i nonni del bimbo.

L’allarme alle forze dell’ordine è giunto intorno alle 16. Sul posto ora è in azione la polizia scientifica per gli accertamenti ed i rilievi: l’area è stata transennata ed isolata. A quanto si è appreso, non ci sarebbero testimoni diretti di quanto è accaduto: gli investigatori stanno anche cercando di accertare anche il punto preciso del canale, che risulta pieno d’acqua fino all’orlo, circa tre di metri di altezza – dicono -in alcuni punti, dove il bambino sarebbe scivolato ed annegato. Secondo una ricostruzione, intorno alle 15.45 la nonna non vedendo più il bambino ha cominciato ad impensierirsi seriamente ed urlando

Sul posto è intervenuto il personale del 118 insieme ad un agente del Commissariato Lido che si trovava da quelle parti. In loco anche una pattuglia del Commissariato con la dirigente. E’ arrivato anche il pubblico ministero da Civitavecchia.

E’ la seconda tragedia nel giro di pochi mesi. L’altra tragedia alla vigilia di Ferragosto. Una morte assurda, sembra per una banale caduta, ha tolto Piero Alberti, 50 anni, finanziere, all’affetto dei suoi cari. E’ accaduto nelle campagne di Maccarese, in via Tre Denari, allorché è precipitato in un fosso, profondo circa un metro e venti, mentre stava portando a spasso il cane.