Seguici su

Cerca nel sito

Il Comune di #anzio aderisce al “Giorno del Dono – #donoday2016″.

Ieri pomeriggio è stato donato, al cimitero comunale, un defibrillatore

Il Comune di #anzio aderisce al “Giorno del Dono – #donoday2016″.

Il Faro on line – Il Comune di Anzio tramite il Consigliere Giusy Piccolo, ha aderito al “Giorno del Dono”, previsto per il 4 ottobre e promosso dall’Istituto Italiano della Donazione, ente che da oltre 10 anni verifica il buon uso delle risorse raccolte dalle organizzazioni No profit e incentiva la cultura della donazione. Ieri pomeriggio, presso il Cimitero Comunale, il defibrillatore è stato donato al Comune di Anzio per essere messo a disposizione dei dipendenti comunali. Sono intervenuti il delegato ai servizi cimiteriali, Giusy Piccolo ed i Consiglieri Comunali, Renato Amabile e Marco Maranesi.

Il 9 luglio dello scorso anno si è concluso, con l’approvazione da parte del Senato, l’iter parlamentare iniziato nel novembre 2013, grazie al sostegno del Presidente Emerito Sen. Carlo Azeglio Ciampi, primo firmatario del disegno di legge che ha condotto all’istituzione, con legge della Repubblica Italiana, del “Giorno del Dono”.

L’invito a sostenere l’iniziativa, patrocinata dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), è stata accolta favorevolmente dal Consigliere Piccolo, membro del direttivo Anci Lazio che, con il supporto del Comitato “Fiuggi Anticolanum-onlus”, ha presentato il progetto “Un Dono in Comune” che ha previsto, nella giornata di oggi, la donazione di un defibrillatore semiautomatico al Cimitero Comunale.

Il defibrillatore – spiega il Consigliere Piccolo Delegato ai Servizi Cimiteriali – è di vitale importanza, in un luogo, come il cimitero, frequentato quotidianamente da persone per lo più anziane, ma anche da cittadini di tutte le età che in caso di lutto sono fortemente provati dal dolore. Grazie al dono del Comitato “Fiuggi Anticolanum-onlus”, nel caso di fibrillazione cardiaca, il personale del cimitero potrà soccorrere chi è stato colpito da un eventuale malore”.