Seguici su

Cerca nel sito

Sanità, Aurigemma (FI): “La sensibilità del ministro svegli Zingaretti”

Il Capogruppo: "Di sicuro, sono troppi i disagi e i disservizi incontrati dall'utenza"

Sanità, Aurigemma (FI): “La sensibilità del ministro svegli Zingaretti”

Il Faro on line – “Come si dice in questi casi “meglio tacere e lasciare qualche dubbio, piuttosto che parlare e fugare ogni perplessità”. Abbiamo appreso delle dichiarazioni del presidente Zingaretti, dopo il caso della morte dell’uomo malato di cancro al San Camillo. E’ davvero grave essere venuti a conoscenza di tale episodio soltanto grazie ai mezzi di comunicazione, che ringraziamo sempre per il contributo fornito, attento e dettagliato, relativo alle problematiche e alle istanze dei nostri territori. Infatti, ci chiediamo: chissà quanti altri casi di malasanità si verificano, dei quali magari non si viene a conoscenza, anche perché non tutte le famiglie hanno la possibilità di comunicare”. Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio e vice presidente della Commissione Salute Antonello Aurigemma

“Di sicuro, sono troppi i disagi e i disservizi incontrati dall’utenza. Peraltro, oggi pomeriggio il governatore è intervenuto, mentre proprio stamattina in aula abbiamo parlato dell’ennesima scelta scriteriata in ambito sanitario, ossia la chiusura da parte della regione dei punti di primo intervento. E questo significa che si disattivano strutture che in teoria sono nate proprio per trattare i pazienti meno gravi, al fine di evitare l’intasamento dei Ps, già di per se saturi. Quindi, le parole di Zingaretti appaiono veramente inopportune, visto che davvero non ha fatto nulla in questi anni per cercare di affrontare con determinazione le numerose grida d’allarme che sono arrivate non solo dall’opposizione, ma anche e soprattutto da pazienti, sindacati, categorie, amministratori locali, sulle problematiche della sanità e in particolare modo dei Ps. E’ stato necessario l’intervento e la sensibilità del ministro della salute Lorenzin, che ringrazio pubblicamente, per svegliare dal torpore il bello addormentato di via Colombo. Per questo, a breve creeremo una pagina facebook dove chiunque potrà denunciare i disagi incontrati in ambito sanitario: l’obiettivo è quello di mantenere alta l’attenzione e fare il possibile affinché si evitino questi disservizi che rappresentano davvero delle pagine tristi per il nostro territorio, visto che la sanità è un settore già delicato di per se, e le persone non possono e non devono incontrare ulteriori sofferenze e problematiche” – conclude Aurigemma.