Seguici su

Cerca nel sito

@RegioneLazio, attivate le procedure di finanziamento per le zone terremotate

Tramite il fondo della protezione civile ed i fondi strutturali europei

Attivate le procedure di finanziamento per le zone terremotate

Il Faro on line – Tramite il fondo della protezione civile ed i fondi strutturali europei la Regione Lazio ha avviato le procedure di investimento nelle zone del territorio colpite dal sisma del 24 agosto. Una serie di interventi per permettere il riavvio dei processi economico-commerciali, soprattutto nel campo dell’agricoltura e dell’artigianato, dei paesi che hanno subito maggiori danni.

“La Regione – ha dichiarato l’assessore all’agricoltura Hausmann – ha chiesto alla Commissione europea di modificare la misura 5.2 per poter intervenire su tutte le tipologie di anni che sono stati censiti dai nostri tecnici”.
“Il nostro impegno è quello di avviare attività commerciali e artigianali provvisorie negli stessi tempi in cui saranno realizzati i nuovi villaggi. – ha detto, invece, l’assessore alle attività produttive, Guido Fabiani – Lo spopolamento di queste zone va contrastato con ogni mezzo”. La Regione, inoltre, in attesa del decreto del Governo che deve formalizzare il suo ruolo di coordinamento, ha già svolto un’analisi delle esigenze.

“Abbiamo la disponibilità di 69 attività commerciali e di servizi di Amatrice e di cinque attività produttive – ha proseguito Fabiani – Per quanto riguarda Accumoli, invece, stiamo ultimando la ricognizione, ma dovrebbero essere circa 15 attività”. Ad Amatrice, tra l’altro, sarà realizzata una zona commerciale tutto dedicata al cibo, con sette ristoranti che gestiranno, a turno, anche la mensa della scuola. Obiettivo: essere pronti per la Pasqua del 2017”.