Seguici su

Cerca nel sito

@RegioneLazio, Abbruzzese protagonista allo Ymf a Tunisi, “economia del mare strategica per lo sviluppo del Lazio” foto

Internazionalizzazione delle imprese per rilanciare l'economia del mare

Il Faro on line – “Per riuscire sviluppare ancor di più l’economia del mare occorre sostenere le imprese del settore e indirizzarle verso la conoscenza dell’internazionalizzazione dei mercati“. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Isituzionali, Mario Abbruzzese nel suo intervento allo Yacht Med Festival Blue Tunisi Lazio International.

L’iniziativa che si protrarrà fino al 16 ottobre a Tunisi, legata all’Economia del Mare e alla valorizzazione del Made in Italy, cofinanziata dalla Regione Lazio in collaborazione con Lazio Innova, nata grazie alla duratura e proficua collaborazione tra la Camera di commercio tuniso-italiana e la Camera di commercio di Latina e vuole essere una risposta concreta alle esigenze delle imprese nella valutazione di nuovi mercati, in un contesto, quello del bacino del Mediterraneo, da sempre trait d’union di storia, cultura, tradizione tra Italia e Tunisia.

Come Regione Lazio all’interno dell’agenda 2020 abbiamo individuato una serie di interventi importanti. Parliamo di 43 miliardi che l’UE ha destinato all’Italia, di cui 5 miliardi messi a disposizione del Lazio. Nell’approvare le linee guida per i finanziamenti europei abbiamo dato grande attenzione a segmenti economici importanti. Tra quali tutti i comparti che fanno riferimento, appunto, all’economia del mare che possono essere sicuramente strategici per lo sviluppo del nostro territorio ”.

“Un Pil da oltre 10 mila miliardi di dollari e oltre 17 mila progetti di investimenti stranieri diretti negli ultimi cinque anni, che nel solo 2013 hanno raggiunto la soglia degli 85 miliardi superando quelli realizzati in Cina. Sono alcuni dei dati contenuti nel BaroMed che impongono una riflessione sulle strategie di crescita dei Paesi dell’area Mediterranea, sulle possibili sinergie con quelli europei e sul ruolo che l’Italia e, dunque, anche la Regione Lazio può assumere in questo contesto.

Di fronte a questa grande sfida abbiamo bisogno di alcuni fattori importanti. Il primo riguarda un sistema di imprese competitivo ed in grado di cogliere le opportunità, con investimenti sulla tecnologia e sull’innovazione. Il secondo è un atteggiamento diverso da parte delle istituzioni. Esse non devono rappresentare un intralcio alle imprese, sappiamo, infatti, che nel nostro paese la burocrazia non fa altro che soffocare le realtà imprenditoriali. L’Incontro con le istituzioni deve rappresentare un momento di confronto che permetta di accompagnare le imprese nei grandi mercati, come quello dell’economia del mare”. Ha concluso Abbruzzese.