Seguici su

Cerca nel sito

Sanità, Aurigemma: “Vigileremo sul mantenimento del punto di primo intervento del Cto”

Il Consigliere di FI: "La sanità zingarettiana sta raggiungendo risultati a dir poco disastrosi"

Sanità, Aurigemma: “Vigileremo sul mantenimento del punto di primo intervento del Cto”

Il Faro on line – “Ieri, su segnalazione dei tanti comitati di quartiere del territorio, delle associazioni di categoria, del personale medico coordinati dal già consigliere del municipio VIII Simone Foglio, abbiamo effettuato un sopralluogo al punto di primo intervento del Cto insieme al collega Adriano Palozzi, e con la presenza del vice presidente del Senato Maurizio Gasparri” – così in una nota il consigliere regionale di FI Antonello Aurigemma.

“Abbiamo constatato l’importanza di questa struttura sanitaria che abbraccia un quadrante tra i più popolosi della città, con una media di oltre 130 accessi giornalieri nel punto di primo intervento, la cui chiusura rischierebbe di ingolfare i pronto soccorso degli ospedali limitrofi, come San Giovanni e San Eugenio, già di per se saturi. Oggi abbiamo parlato con i dirigenti dell’ospedale e della Asl, che hanno evidenziato anche loro l’importanza della struttura. Abbiamo avuto rassicurazioni che il Ppi del Cto rimarrà in piedi, ma ovviamente noi vigileremo affinché un presidio cosi importante continui ad essere attivo. Anche perché pretendiamo risposte concrete da Zingaretti, che invece in più di una occasione ci ha abituato a lanciare promesse per poi non rispettarle, scatenando in molti casi proteste da parte di categorie, sindacati, cittadini e amministratori locali (molto spesso anche di centrosinistra). Durante l’incontro di oggi, abbiamo parlato anche di alcuni temi importanti, come il protocollo tra regione e Inail volto a potenziare l’attività di ricerca con quella dei servizi da dare ai pazienti”.

“Quello di oggi è solo uno dei tanti appuntamenti sul territorio, visto che la sanità zingarettiana sta raggiungendo risultati a dir poco disastrosi. Continueremo i nostri sopralluoghi anche nelle strutture di Provincia, per far si che le scelte scriteriate di Zingaretti non penalizzino oltremodo l’utenza e il personale stesso” – conclude Aurigemma.