Seguici su

Cerca nel sito

#fiumicino, morte di Alessandro, nuove analisi. Il medico legale ha chiesto altre 72 ore

Proseguono le audizioni dei minorenni abitanti nella zona

Più informazioni su

#fiumicino, morte di Alessandro, nuove analisi. Il medico legale ha chiesto altre 72 ore

Il Faro on line – Una proroga di 72 ore per capire come è morto Alessandro Elisei, il bambino di 11 anni finito nel canale di via di Campo Salino a Maccarese. Una tragedia che resta avvolta nel mistero. Il medico legale ha chiesto ulteriori esami e più giorni prima di completare il referto e consegnare la relazione finale alla Procura di Civitavecchia. Un primo responso utile alle indagini forse ci sarà a partire da lunedì mattina.

Fino a quel momento resta il mistero sulla morte di Alessandro Elisei, il bambino di 11 anni trovato senza vita il 3 ottobre scorso in un canale di via di Campo Salino a Maccarese, nel comune di Fiumicino. Gli esami autoptici, anche quelli più approfonditi, e le indagini della Procura di Civitavecchia, unitamente agli uomini della Polizia, stanno delineando un quadro che, per ora, resta nel più stretto riserbo.

In questi giorni i minorenni che risiedono nella zona di via Campo Salino, dove abitano anche i nonni di Alessandro Elisei, sono stati ascoltati più volte. Lunghi e segreti colloqui con gli psicologi della Squadra Mobile di Roma e la polizia di Fiumicino. Testimonianze importanti come quelle rilasciate, più volte, dai familiari della vittima.

Non ci sono ancora iscritti nel registro degli indagati e anche se qualche coetaneo del piccolo dovesse essere coinvolto non cambierebbe la situazione legale, dato che la legge non prevede campi di imputazione per gli under14.
Le testimonianze dei bambini continuano ad essere confuse e discordanti e per questo non d’aiuto per le indagini. Quel che ormai sembra quasi certo è che Alessandro fosse lì in compagnia.

Più informazioni su