Seguici su

Cerca nel sito

#fiumicino: Passoscuro, verde privato “pericoloso”

Quelle siepi abbandonate in barba al regolamento comunale

#fiumicino: Passoscuro, verde privato “pericoloso”

Il Faro on line – A Passoscuro lungo alcune strade si vedono siepi che sporgono fuori dai recinti e piccole aiuole “private” che ristringono la carreggiata, tolgono spazio alla sosta e costringono i pedoni a camminare in mezzo alla strada, con il rischio di essere investiti. Eppure il regolamento comunale prevede che i frontisti devono potare le loro siepi a filo del recinto e vieta di realizzare aiuole “private” sulla pubblica via, ma alcuni lo ignorano.
Un esempio per tutti: In via Villacidro all’angolo di via Collinas, prima che entrasse in vigore la raccolta differenziata, quando c’erano ancora i compattatori grandi per la raccolta delle immondizie dai cassonetti, furono posizionati dei dissuasori di sosta, per facilitare il transito dei mezzi pesanti.

Lo spazio libero tra il recinto privato e i dissuasori di sosta sarebbe sufficiente al transito dei pedoni. Tuttavia a causa di una siepe mal potata i pedoni non possono transitarvi e sono costretti a camminare in mezzo alla strada. Ciò danneggia i pedoni e nuoce all’immagine del Comune di Fiumicino che, senza troppo spendere, potrebbe intimare in via amichevole al frontista di provvedere in proprio. Altrimenti vi provvederà il Comune in danno.
Sembrerebbe una questione di lana caprina. Ma bisogna ricordare che se un ramo o un itero albero dovessero cadere sulla strada e recare danni a terzi, se l’albero è stato messo a dimora all’interno del recinto, sarà il privato a dover risarcire il danno. Mentre se l’albero cresce al di fuori del recinto, ancorchè fosse stato messo a dimora dal privato, sarà il Comune risarcire il danno.

Ma se viene realizzata un’aiuola utile ad abbellire la casa del privato e scoraggiare la sosta dei veicoli sotto casa, appare logico che i danni debba pagarli il privato.
Il fatto è ben noto da tempo sia alla consigliera comunale di Passoscuro Sig.ra Paola Maggionesi, che ai vari factotum locali. Ma nulla è ancora successo. La risposta più ricorrente:Non vi sono i soldi. Ma almeno quei piccoli interventi che non costano nulla e sono utili a migliorare la vita dei cittadini e salvaguardare l’immagine stessa del Comune, il Sindaco Montino potrebbe anche sollecitarli. O no?