Seguici su

Cerca nel sito

#ladispoli, Pd: “Cemento a 5Stelle: a Civitavecchia 340 mila mc e un centro commerciale con 47 negozi”

Il Gruppo consiliare: "Sfiora quasi il ridicolo il comportamento di un movimento politico che quando è all'opposizione racconta cose mirabolanti e quando invece governa fa il contrario"

#ladispoli, Pd: “Cemento a 5Stelle: a Civitavecchia 340 mila mc e un centro commerciale con 47 negozi”

Il Faro on line – “A Ladispoli il Movimento 5 Stelle grida alla “cementificazione” per due edifici e una struttura commerciale con 3 negozi che, insieme ad una nuova piazza e ad un parcheggio per 200 auto, prenderanno il posto del vecchio campo di calcio, fuori norma e non più utilizzabile. E grida alla “cementificazione” per il progetto di 5 (cinque) stanze in più per un albergo già esistente nella nostra Città” – così in una nota il gruppo consiliare Pd.

A Civitavecchia la Giunta Comunale gestita dai 5 Stelle ha approvato un progetto che prevede 340 mila metri cubi (quasi come tutto il quartiere Cerreto), con una albergo di 5 piani per 300 stanze e un Centro Commerciale con 47 negozi, di cui uno di 1000 metri quadrati.
Sfiora quasi il ridicolo il comportamento di un movimento politico (ormai un Partito come gli altri, con capi e “direttorio”) che quando è all’opposizione racconta cose mirabolanti e quando invece governa fa il contrario.
Dopo aver gridato contro l’Enel che inquinava e giurato che non avrebbero accettato i soldi “sporchi di carbone”, la Giunta di Civitavecchia ha tranquillamente introitato i milioni degli “inquinatori”.
E, sempre per incassare soldi, ha approvato un Piano di “convergenza turistica” con una cubatura venti volte maggiore di quella che sarebbe la “cementificazione “ di Ladispoli”.

A Pizzuti Piccoli, candidato Sindaco dei 5 Stelle chiediamo e chiederemo fino a che non risponderà:
1) Che ne pensa del fatto che il Comune di Civitavecchia abbia accettati i soldi “inquinati” dell’Enel?
2) Perché a Civitavecchia i suoi compagni di partito hanno previsto 340 mila metri cubi di cemento? Forse a Civitavecchia le strutture si fanno con la plastica?
3) Perché a Ladispoli loro sono contro 3 negozi e 5 stanze di albergo mentre a Civitavecchia i suoi colleghi di partito approvano 47 negozi e un albergo di 300 stanze?
4) Perché non segnala a Radio Radicale la “grave cementificazione” di Civitavecchia, visto che in passato lui ha chiamato Oliviero Toscani a fargli da spalla per insultare Ladispoli? Ricorda, Pizzuti Piccoli, quando Toscani infamava Ladispoli dicendo che “non c’è nemmeno un muro secco per piangere” e lui è rimasto in silenzio senza difendere la sua Città?
Aspettiamo le risposte del candidato Sindaco grillino, invitandolo già da ora a non far ridere la Città negando fatti reali e concreti” – conclude il Pd.