Seguici su

Cerca nel sito

Lo sport italiano in aiuto dei paesi colpiti dal terremoto, Malagò visita Amatrice, Accumoli ed Arquata

Saranno 480 mila, gli euro investiti per contribuire alla rinascita dello sport, nei luoghi colpiti dal sisma

Più informazioni su

Lo sport italiano in aiuto dei paesi colpiti dal terremoto, Malagò visita Amatrice, Accumoli ed Arquata

Il Faro on line – Aveva cominciato da un minuto di silenzio. In questo modo, lo sport italiano aveva deciso, nei primi momenti, di onorare le tantissime vittime del terremoto. Quel 24 agosto, in cui la terra ha tremato nel Centro Italia, ha lasciato dentro al cuore degli sportivi e non, un profondo dolore, come quello provato dalle popolazioni colpite, che prima di tutte, hanno sentito sulla pelle, le ferite di un evento disastroso, che ancora oggi, segna la loro vita.

Malagò, Miglietta e Viola in visita ad Amatrice, Accumoli ed Arquata

Ma arriva in loro soccorso, il grande cuore di un atleta. E si concretizza, quel primo minuto di rispetto, mediante azioni sul territorio. Lo fa, per conto del Comitato Olimpico Italiano, che lo scorso 24 ottobre, a 2 mesi dal terremoto, si è recato in visita, nei paesi colpiti. Il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’Amministratore Delegato di Coni Servizi, Alberto Miglietta, insieme a Riccardo Viola, Presidente di Coni Lazio, hanno visitato Amatrice, Accumoli ed Arquata. Sono stati accolti dalle autorità locali, che con loro, hanno discusso di progetti di riqualifica degli impianti sportivi, in zona.

Fondo Sport e Periferie: gli interventi previsti. Amatrice avrà il suo Centro Coni

Interverrà il Coni allora, nei paesi feriti dal sisma, mediante il fondo Sport e Periferie. Saranno 480 mila euro, i soldi investiti, non solo per gli interventi, ma anche per vagliare soluzioni infrastrutturali. Ad Amatrice, previo assolvimenti dei necessari adempimenti formali, come indica il comunicato diffuso dal Coni, la destinazione dei fondi previsti, avrà come scopo, la ristrutturazione funzionale del palazzetto, mediante l’utilizzo multidisciplinare di molti sport, tra i quali, pallavolo e calcio 5, creando un vero e proprio centro Coni. Anche in altre città d’Italia, è prevista la realizzazione di questo progetto. Al termine del sopralluogo invece, effettuato ad Accumoli, è stato stabilito di provvedere alla riqualificazione di alcuni parti del campo sportivo. Ad Arquata del Tronto invece, su richiesta del Sindaco Aleandro Petrucci, i fondi potranno essere usati per la ricostruzione del palazzetto danneggiato dal terremoto. Per raggiungere questo scopo, dovranno essere stanziati, fondi ingenti e quindi, si dovrà valutare l’entità di questo intervento, collaborando con alcuni finanziatori privati.

Le dichiarazioni del Presidente del Coni, a margine della visita effettuata con la sua delegazione

Abbiamo voluto testimoniare la vicinanza del nostro mondo a questi luoghi duramente colpiti dal sisma – ha dichiarato Giovanni Malagò, come indicato dalla nota Coni, diffusa – lo sport si è impegnato, prevedendo investimenti, grazie al fondo Sport e Periferie, cercando di comprendere quali fossero, alla luce dei fatti, le nuove esigenze da soddisfare. Vogliamo contribuire alla rinascita di queste città, portando il messaggio di positività che ci caratterizza”.

Foto : Coni

 

Più informazioni su