Seguici su

Cerca nel sito

Marina di #ardea cambierà look: richiesti oltre 1milione e 600mila euro per “waterfront”

Orakian: "Quello approvato dalla giunta è un progetto organico capace di affrontare tutte le principali criticità del lungomare"

Marina di #ardea cambierà look: richiesti oltre 1milione e 600mila euro per “waterfront”

Il Faro on line – E’ con una richiesta di finanziamento per 1.650.000 euro che il Comune di Ardea vuole cambiare il “look” della sua marina. Come? Con videosorveglianza, una pista ciclabile, accessi al mare con palchi e zone pedonali e persino un’area di seduta fatta a rete di corda. Il progetto è contenuto in una proposta approvata dalla giunta comunale e inoltrata alla Regione Lazio nell’ambito delle proposte per il piano di intervento straordinario per la valorizzazione del lungomare regionale. L’intervento coinvolge un’area di 2.200 metri del lungomare degli ardeatini, da via Firenze a via Belluno. Alcuni dei lavori portanti sono la realizzazione di una pista ciclabile adiacente all’attuale marciapiede e la totale modifica di alcuni degli accessi al mare.

Ognuno di loro avrà una particolare destinazione proprio per fare in modo che l’accesso alla spiaggia sia il più possibile fruibile. Uno di questi accessi è destinato ad essere un piccolo palco per eventi con una discesa a gradoni. Un altro elemento di novità è anche una scalinata con discesa in rete di corda che c’è da aspettarsi come possa diventare una attrattiva soprattutto per i più giovani. Il progetto prevede anche il rifacimento dei parcheggi del lungomare tra cui quello di un’area dedicata alla sosta – di 118 metri quadrati – all’altezza del civico 103 di lungomare degli ardeatini. Inoltre, per far rallentare le auto, verranno realizzati 15 attraversamenti pedonali con dossi artificiali colorati.

“Quello approvato dalla giunta è un progetto organico capace di affrontare tutte le principali criticità del lungomare e di Marina di Ardea nel suo complesso – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici, Massimiliano Orakian – Così, puntiamo sull’attrattività turistica e alla maggior vivibilità del territorio. Saranno presenti anche una rete wifi, alcuni punti per il bike sharing e una colonnina con un defibrillatore. Confidiamo ora nella Regione Lazio e nella sua possibilità di accettare il progetto che per Ardea è un segnale importante: da qui può passare un nuovo percorso per il suo rilancio”.

“Grazie a questo progetto diamo una risposta a Marina di Ardea – ha spiegato il sindaco di Ardea Luca Di Fiori – Affrontiamo, oltre all’emergenza sicurezza con le videocamere, anche una serie di questioni sociali per aumentarne la vivibilità. E’ progetto innovativo ed ecosostenibile che trasformerà, modernizzerà, metterà in sicurezza l’intera area. Ciò andrà a inserirsi all’opera, già in parte realizzata, per il tratto a sud del lungomare degli ardeatini nell’area di Castrum Inuii. Rientra tutto ciò nella programmazione e nello sviluppo che da sempre vogliamo dare al nostro litorale, al turismo e alle nostre aree archeologiche”.