Seguici su

Cerca nel sito

Stelle Marine, le ragazze della B femminile non superano Virtus Aprilia. Grande carattere sul parquet

Partita maschia e sofferta. Le Stelle combattono fino alla fine. Parità, con il cuore in gola, a meta del quarto periodo

Più informazioni su

Stelle Marine, le ragazze della B femminile non superano Virtus Aprilia. Grande carattere sul parquet

Il Faro on line – Nella seconda giornata di andata, le Stelle Marine non riescono a portare a casa il risultato ed escono sconfitte, dall’incontro con Virtus Basket Aprilia, per 48 a 52. Una conclusione di partita che rispecchia una gara, combattuta ed equilibrata, che infine, ha lasciato spazio alla gioia delle ospiti. Un match molto intenso e giocato con elevata concentrazione, da parte dei due roster femminili, della serie B laziale.

La cronaca della gara. Stelle tenaci e Virtus mai doma

Dopo il primo periodo, andato a buon fine per le ragazze del Pala Assobalneari, fermato sulla sirena finale, per 11 a 8, la partita è proseguita a favore, per la squadra biancoverde, che nonostante gli attacchi insistenti e veloci, delle avversarie, ha combattuto, siglando tanti canestri importanti. Nel secondo quarto, le Stelle allora, hanno vinto. Ma, per un solo punto di scarto. E quel 23, segnato in tabellone, ha significato, tenacia e determinazione da parte delle Stelle Marine, ma anche un’insistenza continua, da Virtus Basket, che ha messo a segno numerosi canestri. Negli ultimi due periodi, la Virtus di Aprilia ha saputo dominare il gioco. Alti e bassi per le Stelle, che ad un punto subìto, hanno ribaltato la situazione, mettendo a segno, il loro canestro di personalità.

E tanta ce n’è stata. Sia da parte di Ostia, che da parte di Aprilia. Le avversarie hanno cucito un ottimo gioco, di difesa e di attacco. Anche le Stelle hanno risposto in egual modo, sapendo difendere la loro area, dai canestri delle ragazze rossonere. Non è bastato però il loro forte carattere. Una trascinatrice sul parquet, come Ilenia Magistri, ha acceso carattere e pazienza, in tanti momenti difficili della gara. Il terzo quarto è stato significativo per il risultato finale. Terminato per 35 a 43, in favore di Aprilia, ha segnato un grande equilibrio tra le due squadre, fino a metà tempo. Un 31 a 31, al 5° minuto ha innalzato tensione e attenzione. Anche. Tuttavia, già ad un minuto e mezzo dalla fine, Aprilia vedeva la gioia di portare a casa, il terzo periodo. E quel 35 a 43 è stato lo specchio del suo gioco, dominatore. Ma le Stelle non hanno mollato e hanno lottato, in una gara di alta tensione, anche sul piano dei contrasti fisici. Falli e ripartenze. Veloci e sofferti. Tante, le discutibili decisioni arbitrali, a quanto protestato dal pubblico. Tuttavia, le ragazze in campo hanno combattuto lealmente e con rispetto. La bellezza della pallacanestro sta anche nella lotta, corpo a corpo, tra le atlete, quando nessuna vuole perdere. Il carattere vincente delle giocatrici si è mostrato, allora, determinato e sanguigno.

Un ultimo periodo di gioco, al cardiopalma

Nel quarto periodo, un acuto della Magistri ha suonato la carica per le sue compagne e con un tiro preciso da due punti, ha fatto scattare, il tabellone, gli applausi dei tifosi e pacche entusiaste, sulle spalle. Niente da fare però. Non è stato tempo di relax. Il 41 a 43 conquistato richiedeva, ancora tanto cuore. A 5 minuti dalla fine della partita, le Stelle hanno registrato, solo due punti di svantaggio e immediatamente, il 43 ha siglato il pareggio. Una partita al cardiopalma, dunque.

Fino al fischio finale. Alice Sabatini ha messo a segno il canestro, del 45 a 45 ed a soli tre minuti dalla fine, Daniela Battisti ha firmato il 48 a 49. Un solo punto di distacco. Ad un minuto sofferto, dalla fine, le Stelle hanno lanciato la palla verso il canestro, in tutti modi. Non c’è stato verso, di farla entrare. Sfortuna e difesa avversaria, hanno contraddistinto gli ultimi momenti di una seconda partita della serie B, che è finita poi, sul 48 a 52.

Una squadra rinnovata, che sabato giocherà con il San Raffaele

Hanno lottato tanto le Stelle. Una squadra rinnovata, in parte, ma anche in parte, guidata dalle storiche giocatrici, delle due precedenti promozioni. Una squadra tuttavia in rodaggio, che coach Russo saprà plasmare, per il prosieguo del torneo. Sabato 5 novembre, ancora in casa. Arriva il San Raffaele Basket. Alle 17,00, luci accese e cuori verso il canestro.

Foto : Maurizio Perfetti

Più informazioni su