Seguici su

Cerca nel sito

Bufera ai servizi sociali di #fiumicino. Ex delegata finisce sotto inchiesta

Il M5S: "Le dimissioni dell’assessore Calicchio sono collegate con quanto accaduto?

Più informazioni su

Bufera ai servizi sociali di #fiumicino. Ex delegata finisce sotto inchiesta

Il Faro on line – “Apprendiamo dalla stampa nazionale che in seguito a indagini della Guardia di Finanza sulla rete di associazioni che fa ponte con il Comune di Fiumicino per il sistema di accoglienza dei minori non accompagnati in arrivo all’aeroporto L. Da Vinci, è finita sotto inchiesta una onlus specializzata nel settore, alla cui titolare sarebbe già stato consegnato un Avviso di Garanzia per peculato e appropriazione indebita di fondi pubblici. Il M5Stelle Fiumicino – afferma in una nota – è convinto che sia necessario fare chiarezza sull’intera vicenda e pertanto ha provveduto a fare tempestivamente le dovute segnalazioni all’Anac ed alla Corte dei Conti”.

“Inoltre la portavoce Velli ha presentato la richiesta per un consiglio comunale straordinario che, se firmata da altri 4 consiglieri d’opposizione, porterà in aula il Sindaco e il suo assessore, per dare finalmente le adeguate risposte in sede istituzionale”.

“Oltre ad essere una nota amministratrice di sostegno, che godeva di piena fiducia all’interno del Tribunale di Civitavecchia – prosegue il M5S – , di fatto la signora in questione riscuoteva stima e fiducia soprattutto all’interno del Comune di Fiumicino, dove ricopriva ruoli di rilievo in diversi settori, tra cui: Immigrazione – Delega diretta per l’accoglienza in aeroporto dei minori non accompagnati; Sociale – gestione del Pis (Pronto Intervento Sociale); Politiche Abitative – gestione dell’emergenza abitativa tramite progetti di co-housing parzialmente finanziati dalla Regione Lazio; Emergenze ambientali – gestione emergenza alluvionati”.

“Ci chiediamo – conclude il comunicato – come mai il Sindaco Montino, che sembra avesse già revocato alla sua delegata tutti gli incarichi a lei affidati, non ha ritenuto opportuno informare la cittadinanza? Per quale motivo Sindaco e Assessore non hanno segnalato il caso all’ Autorità Nazionale Anti Corruzione (Anac) né hanno richiesto un controllo della Corte dei Conti considerato che si parla di fondi pubblici? Le dimissioni dell’assessore Calicchio sono collegate con quanto accaduto? E come mai l’assessore ha profuso tanto impegno nel denunciare i suoi concittadini, tralasciando invece il controllo dei propri uffici?”.

Più informazioni su