Seguici su

Cerca nel sito

Il Garante per l’Infanzia di #fiumicino tuona contro la ditta che ha inviato i pullman non idonei per la gita scolastica: “Non possiamo tollerare che si rischino tragedie” foto

Vincenzo Taurino: "Non si può speculare con le vite dei bambini. Non sono solo le gomme degli autobus ad essere usurate, ma anche le coscienze"

Il Garante per l’Infanzia di #fiumicino tuona contro la ditta che ha inviato i pullman non idonei per la gita scolastica: “Non possiamo tollerare che si rischino tragedie”

Il Faro on line – “Quando ho visto le foto delle condizioni dei pneumatici del bus che doveva portare degli alunni in gita, il mio primo pensiero è stato: sono lutti cittadini mancati. Non possiamo assolutamente tollerare che si rischino tragedie per negligenza o incuria”. A parlare è il Garante per l’Infanzia del Comune di Fiumicino, Vincenzo Taurino, all’indomani dello stop imposto dai vigili urbani a 4 pullman che avrebbero dovuto portare i bambini della scuola G.B. Grassi in gita.

Come ha sottolineato anche il sindaco Montino, immediatamente intervenuto sulla vicenda: “I 4 mezzi fermati presentavano alcuni problemi che ne pregiudicavano la sicurezza, tra questi il battistrada degli pneumatici usurato, una difficoltosa apertura delle porte di emergenza, la mancanza dei martelletti frangivetro. In uno dei mezzi, addirittura, non funzionava la retromarcia. Dopo una riunione che ho tenuto con la dirigente e i funzionari responsabili del servizio di trasporto si è deciso di mettere in mora l’azienda per questi evidenti segni di incuria, diffidandola dal continuare a predisporre mezzi inidonei”.

“Bene ha fatto il primo cittadino ad intervenire personalmente – prosegue Taurino -, ma ora si dovrà essere inflessibili. Non è possibile rischiare che una gomma scoppi e i nostri figli precipitino da un viadotto, e solo dopo accorgersi che qualcuno ha giocato con la vita degli altri. La ditta deve rendere conto dell’accaduto nelle sedi opportune, perché procedendo in questo modo ha dimostrato che non sono solo le gomme degli autobus ad essere usurate, ma anche le coscienze di chi si è reso responsabile dell’uscita di quegli autobus”.

“Per questo – conclude il Garante – chiedo immediatamente la convocazione di una Commissione ad hoc, nella quale siano presenti anche gli assessori di riferimento. Il Comune deve prendere tutte le contromisure possibili; lo ha fatto inviando la Polizia Municipale che, va ricordato, è sempre emanazione del Comune; dovrà proseguire nell’opera di prevenzione e controllo, anche prevedendo, in questi casi, forti penalità nella stesura degli appalti”.