Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, festa di gol per l’Ostiamare

Sesta vittoria, su 10 gare disputate. Sette gol che spingono l’Ostiamare a 21 punti. Seconda, alle spalle di Albalonga

Più informazioni su

#Ostia, festa di gol per l’Ostiamare

Il Faro on line – Tira fuori dal cilindro, una gara maiuscola, l’Ostiamare di Alfonso Greco. Ed una goleada a grappoli, tinge di biancoviola, un cielo lidense, nel pomeriggio di domenica, pieno di nuvole. Sono state 7 le reti segnate. Due nel primo tempo e le altre, nella ripresa. Nulla da fare per una Torres, che si è imposta solamente, mediante due interventi importanti, che il portiere Insenna ha inventato, per bloccare altre due occasioni d’oro, che potevano riempire ancora di più, un bottino clamoroso.

Doppietta del giovane Vano e doppia espulsione per la Torres
E’ tornato al gol, il giovane talento e uomo del momento dei gabbiani, Michele Vano, che sigla una doppietta personale, che lo fa volare in testa al girone G, nella classifica dei marcatori. Sette, per lui i gol segnati, fino a questo momento del campionato. Sette, come le reti dell’Ostiamare, con la Torres. A meno due uomini, al fischio finale, la squadra sarda non è riuscita a padroneggiare un gioco fluido e preciso, che il team di mister Greco ha ben saputo disegnare, in campo. Due espulsioni allora, per la Torres. Mangiapane e capitan Posillipo. Probabilmente nate, da una gara nervosa, che non ha avuto sbocchi, contro la forza dei gabbiani di Ostia.

La cronaca della partita. Sette gol, da urlo
Subito al 3° minuto, dall’inizio della gara, l’Ostiamare sblocca il risultato, grazie all’insacco di Vano, su assist laterale di Colantoni. Dopo un quarto d’ora, è arrivato il raddoppio, grazie a Passamonti, che conclude una bella azione biancoviola e segna in rete, la sua seconda firma, nel torneo, con la maglia ostiense, grazie al passaggio di un Bellini, in stato di grazia. E la grazia prosegue, dalla parte dell’Ostiamare, che con carattere e determinazione spinge sull’acceleratore, tentando la terza rete, ai primi 45 minuti. Ancora Vano di fronte ad Insenna, che salva i suoi, con una grande parata.

Al 32° minuto, al Torres resta in 10 uomini. Mangiapane ha da dire qualcosa, nei confronti dell’arbitro, che lo manda anzitempo negli spogliatoi. A seguirlo, alcuni minuti dopo, è il suo compagno di squadra, Posillipo, che dopo una entrata pericolosa, costringe il direttore di gara, ad estrarre il rosso.

Una ripresa, certamente difficile per gli avversari sardi che subiscono un’Ostiamare vogliosa di vittoria. Giunge allora, la terza rete biancoviola, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, battuto da Cristian Bellini, che trova la testa di un Danilo Piroli, al terzo gol in campionato. E’ ancora Bellini in seguito a regalare, un ennesimo prezioso assist ai suoi compagni. E trova pronto ad aspettarlo, Attili che in corsa, mette la palla in rete, solo davanti ad Insenna.

Il 5 a 0 nasce dalla rasoiata, di un appena entrato Cristiano che con una rasoiata filo campo, sigla il quinto gol dell’Ostiamare. E’ incontenibile la gioia. Sia dei ragazzi di mister Greco, che del pubblico sugli spalti. Ma saranno ancora due reti, ad amplificare la festa all’Anco Marzio. Il penultimo gol della decima giornata della Serie D, arriva dai piedi di Michele Vano. Due rete preziose, per il giovane attaccante di Ostia. Su assist di Breda, mette in gol e con soddisfazione personale. Sei per lui, le reti in stagione.

A concludere questa partita prolifica, per i ragazzi mister Greco, è Magrassi. Urlo di gioia, sotto la tribuna e vittoria Ostiamare, con Torres.

Le dichiarazioni di mister Alfonso Greco e Matteo Cristiano
“La squadra è entrata in campo, con l’atteggiamento giusto – ha detto mister Greco, ai microfoni di Riccardo Troiani – sono stati bravi ad andare in vantaggio. Diciamo che da lì, la strada si è spianata. E’ stata una squadra vera. Abbiamo conquistato 3 punti, preziosi”. Un lavoro impegnativo è stato fatto in settimana, durante gli allenamenti, per questa gara difficile, contro una compagine che arrivava da due vittorie importanti. L’allenatore biancoviola commenta in questo modo: “Mi ero preoccupato, di prepare la partita in modo che i ragazzi potessero dare il meglio. Sono entrati in campo, attenti e cattivi. E’ un fatto importante anche, non aver subìto reti, alla quarta gara consecutiva. Stiamo lavorando, anche in questo”.

Tanta soddisfazione viene espressa, da Matteo Cristiano, che al suo esordio in biancoviola, ha messo a segno un sigillo, in una partita ricca di gol: “E’ stata un’emozione particolare – ha dichiarato a Troiani, a fine gara, continuando – l’importante era comunque, portare a casa i tre punti. Ci siamo riusciti. E’ fondamentale. Sia per la classifica, che per il morale” Descrivendo la partita, ha proseguito: “Gara insidiosa. Siamo stati attenti noi, a non sottovalutarla. Abbiamo giocato, come, sia il mister che la dirigenza, richiedevano. Con grande forza e spirito di squadra. Nel calcio, secondo me, è importante”. Una dedica speciale, sale dal cuore, per il suo primo gol con l’Ostiamare: “Ai miei genitori”. Conclude, sorridendo.

Mister Greco non si sbilancia. Servono concentrazione ed umiltà , domenica prossima, trasferta difficile a Civita Castellana, con il Flaminia, mister Greco presenta: “Incontreremo sicuramente, una buona squadra. Ha dei valori importanti. Ci prepariamo, per affrontare un’altra battaglia”.

 

Più informazioni su