Seguici su

Cerca nel sito

#rifiuti, Aurigemma: “Zingaretti vuole ampliare le discariche scavalcando i territori”

Il Consigliere di FI: "Il Decreto della presidenza del consiglio dei ministri di ottobre scorso parla chiaro: o la Regione modifica il piano rifiuti, oppure serve un nuovo termovalorizzatore"

#rifiuti, Aurigemma: “Zingaretti vuole ampliare le discariche scavalcando i territori”

Il Faro on line – “E’ scontro tra la provincia di Latina (a guida centrosinistra) e il presidente Zingaretti sulla questione rifiuti. Il consiglio provinciale ieri ha votato contro la delibera della regione che consente di ampliare le discariche, scavalcando gli enti locali ( Provincia in primis). Infatti, entrando nel merito della questione la Regione nei mesi scorsi ha approvato una delibera di giunta regionale, dove include alcuni dati (per esempio sulla raccolta differenziata), che non sono stati minimamente presi in considerazione dal Governo, che ha letteralmente bocciato l’operato dell’amministrazione regionale. Il Decreto della presidenza del consiglio dei ministri di ottobre scorso parla chiaro: o la Regione modifica il piano rifiuti, oppure serve un nuovo termovalorizzatore. La stessa delibera regionale (la 199 del 2016) prevedeva anche l’ampliamento delle discariche esistenti, o peggio ancora l’individuazione di nuove aree per altri impianti, penalizzando cosi i territori. Peraltro, tutto questo verrebbe fatto andando contro la normativa che regolamenta questo settore: infatti, è noto a tutti che per ampliare le discariche, è necessaria la vas (valutazione ambientale strategica)” – lo dichiara in una nota il consigliere regionale Antonello Aurigemma.

“Ma, e qui sta l’aspetto sorprendente, la regione ha detto che non c’è bisogno della vas, perciò potrà decidere bypassando i territori. Da qui nasce la protesta della provincia di Latina. Zingaretti dimostra tutta la sua incapacità gestionale anche su questo argomento e la mancanza di rispetto verso gli enti territoriali: nei mesi scorsi ha tolto competenze alle Province sull’ambiente e sui rifiuti, poi però pensa bene di scaricare sulle stesse Province le sue scriteriate decisioni. Noi siamo preoccupati perché non vorremmo che, per l’inadeguatezza del governatore, il Lazio possa andare incontro a qualche sanzione, come per esempio il commissariamento. Dunque, vista anche la documentazione esistente sulla suddetta situazione, chiediamo alla Regione di fornire le dovute risposte evitando ulteriori prese in giro, visto che già da tempo chiediamo – ad oggi invano – che la delibera 199 venga portata in aula. Altrimenti, se Zingaretti continuerà con il suo immobilismo, ci rivolgeremo alle autorità competenti per avere quelle risposte che ad oggi la Regione non è stata in grado di fornire” – conclude Aurigemma.