Seguici su

Cerca nel sito

Il Padova supera il Latina 2-1

Latina ha giocato una gara a singhiozzo, subendo alcuni "filotti" ma è stata brava a rimanere in partita

Più informazioni su

Il Padova supera il Latina 2-1

Il Faro on line – La Top Volley e Kioene Padova si dividono la posta nella 10° giornata della Superlega UnipolSai. Ma la fetta maggiore va a Padova che suon di muri, 15 totali, ha superato al tiebreak Latina dopo essersi trovata sotto 2-1. Latina ha giocato una gara a singhiozzo, subendo alcuni “filotti” ma è stata brava a rimanere in partita come nel tiebreak quando sotto 2-7 è riuscita a ribaltare 15-14 per poi subire nel finale i veneti 15-17. Non sono bastati 25 punti di Alessandro Fei, 4 ace, per portare a casa la gara.

Valerio Baldovin schiera Shaw al palleggio e Giannotti opposto, Volpato e Koncilja al centro, Maar e Fedrizzi schiacciatori, Balaso libero. Daniele Bagnoli risponde con Sottile in regia e Fei opposto, Gitto e Rossi al centro, Maruotti e Klinkenberg di banda, Fanuli libero.
S’inizia con il muro di Padova 1-7, si continua con quello di Latina 8-8, poi Fei al servizio (due ace) porta l’allungo dei suoi a 13-9, Rossi allunga 16-11, ma prima Fedrizzi (ace) e poi il nuovo entrato Sestan riportano sotto la Kioene 18-17 che con un ace di Koncilja e Shaw si porta avanti 23-24, ace di Rossi e contrattacco di Klinkenberg per la chiusura del parziale 27-25.

Dopo un inizio di secondo set per Latina (2-0), Padova rovescia in fretta il parziale portandosi con i muri di Giannotti e Shaw 9-14, poi allunga con Maar 16-23 per chiudere 18-25.
Ancora un buon inizio del Latina nel terzo set che con Fei si porta 3-0, Fedrizzi pareggia 10-10, Latina sale a muro prima con Sottile e Rossi (17-13) e poi ancora con Rossi per il 20-14, c’è da registrare solo un ace di Fei per la chiusura del parziale 25-19.

Quarto set con avvio equilibrato poi Padova allunga con Giannotti al servizio (un ace) 8-12, un muro di Klinkenberg e Fei accorciano 11-12, un ace di Maar riallunga 15-19 e uno di Koncilja 16-22, nel finale Volpato e Fredizzi firmano il 17-25. Il quinto set si apre con un muro di Rossi (1-0), muro di Volpato (1-2), Volpato di prima intenzione e tre ace di Giannotti (2-7), Rossi sigla il 7-10 e Klinkenberg il 10-12 e poi il 12-13, ace di Fei (un ace) sorpassa sul 15-14, ma Giannotti chiude 15-17.

S’inizia con le diagonali, Padova: Shaw-Giannotti, Volpato-Koncilja, Maar-Fedrizzi, Balaso; Latina: Sottile-Fei, Gitto-Rossi, Maruotti-Klinkenberg, Fanuli.
Contrattacco di Volpato (0-1), muro di Shaw, errore di Maruotti e muri di Maar e Shaw, 1-6 e Bagnoli chiama tempo. Si riprende con un altro muro di Maar (1-7), muro di Klinkenberg (3-7), errore di Maar, muro di Gitto ed errore di Shaw, 7-8 e timeout di Baldovin. Il gioco riprende con un ace di Rossi (8-8), errore di Volpato, ace di Fei, errore di Maar ed ancora un ace di Fei, 13-9 e Padova ferma il gioco e dentro Sestan. Rossi di prima intenzione (16-11), ace di Fedrizzi (17-14), contrattacco di Sestan ed errore di Klinkenberg, 18-17 e timeout Latina. Ace di Koncilja (21-21), dentro Maar, Shaw di prima intenzione (23-24), dentro Quintana, ace di Rossi (26-25) e Klinkenberg contrattacca il 28-26.

Baldovin ruota la formazione nel secondo set, contrattacco di Maruotti e ace di Sottile (2-0), contrattacco di Maar, ace di Volpato e Giannotti (5-7), errore di Rossi e muro di Giannotti, 8-12 e timeout richiesto da Bagnoli. Muro di Shaw (9-14) dentro Penchev, che mette a segno il break del 12-15, muro di Giannotti, 13-18 e Bagnoli chiede tempo. Contrattacco di Maar (13-19), rientra Maruotti, pipe di Maar (16-23) e Volpato chiude sul 18-25 il parziale.

Terzo set con i sestetti di partenza, contrattacco di Fei e fallo fischiato a Balaso (3-0), errore di Maruotti (7-6), contrattacco di Fedrizzi (10-10), errore di Giannotti e Baldoniv chiede tempo. Muri di Sottile e Rossi e contrattacco di Maruotti, 18-13 e Padova ferma il gioco. Muro di Rossi (20-14), Volpato di prima intenzione, 21-17 e Bagnoli chiede tempo. Dentro Quintana, ace di Fei (24-18), errore do Volpato al servizio che chiude il parziale 25-19.

Il quarto set si apre con un muro di Volpato (0-2), ace di Rossi (4-4), pipe di Maar e ace di Giannotti, 8-11 e timeout richiesto da Bagnoli. Contrattacco di Fedrizzi (8-12), muro di Klinkenberg e contrattacco di Fei, 11-12 e Padova ferma il gioco. Errore di Rossi (11-14), contrattacco di Klinkenberg (14-15), errore di Maruotti e ace di Maar, 15-19 e Latina chiama tempo. Muro di Fedrizzi e ace di Koncilja (16-22), dentro Quintana, primo tempo di Volpato e contrattacco di Fedrizzi per il 17-25.

Il quinto set si apre con un muro di Rossi (1-0), muro di Volpato (1-2), Volpato di prima intenzione e ace di Giannotti (2-5) e Bagnoli chiede tempo. Doppio ace di Giannotti (2-7) e sul 3-8 si cambia campo. Dentro Pistolesi per il servizio e Rossi chiude di prima intenzione, 7-10 e Padova ferma il gioco. Klinkenberg di prima intenzione (10-12) e poi il belga mette a terra il 12-13, con Baldovin che chiede timeout. Ace di Fei (14-14), dentro Bassanello, contrattacco di Fei (15-14), errore di Klinkenberg, contrattacco di Giannotti per il 15-17.

Alessandro Fei: “Dobbiamo allenarci su alcuni fondamentali, giochiamo bene ma poi abbiamo dei vuoti e buttiamo via dei punti. Non ci spieghiamo queste lunghe pause, forse è un problema mentale. Dobbiamo crescere e tirare fuori le nostre potenzialità, sono ottimista”

Daniele Bagnoli: “Abbiamo di rischiato di vincere una partita che avevamo già perso, questo per merito di Padova. Sono stati più forti di noi fisicamente, hanno battuto meglio di noi, ma siamo stati ugualmente in campo fino alla fine. Questa era un’occasione per fare punti, ma solo sulla carta. Ma ci siamo, siamo stati sempre in gara. Ora abbiamo dieci giorni per preparare la gara di Perugia”.

Stefano Giannotti: “è la mia prima vittoria in questo campo. È un successo importantissimo per la nostra giovane squadra. Abbiamo tirato fuori il carattere, grazie ad una prova tenace e con la testa dura, quella che ci vuole per superare una squadra esperta come Latina. Ora dobbiamo pensare solo a crescere e giocare una buona pallavolo”

Valerio Baldovin: “Siamo una squadra molto giovane, che ha giocato due tiebreak, questo è il primo vinto. Sono tornato da Latina sempre sconfitto, questo spiega la mia esultanza a fine gara”.

Più informazioni su