Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia: da CasaPound dieci domande a Di Pillo, delegata della Raggi al X Municipio

Marsella: "Di Pillo ha un ruolo per il quale percepisce 40.000 euro di soldi pubblici e ad oggi sul nostro territorio non si è mai vista"

#Ostia: da CasaPound dieci domande a Di Pillo, delegata della Raggi al X Municipio
Il Faro on line – Dieci domande in un video pubblicato in rete a Giuliana Di Pillo, delegata al municipio di Ostia commissariato della giunta di Virginia Raggi. A porle è CasaPound Italia che ha coinvolto nell’iniziativa residenti e comitati. “Di Pillo ha un ruolo – spiega Luca Marsella, responsabile di CasaPound sul litorale romano – per il quale percepisce 40.000 euro di soldi pubblici e ad oggi sul nostro territorio non si è mai vista. Il M5S continua a fuggire dai problemi reali del X Municipio ed a scaricare le responsabilità su un commissariamento che prima definiva ingiusto ed oggi invece sostiene. Le nostre domande riportano i grillini alla realtà e li mettono di fronte a delle questioni a cui è arrivato il momento di rispondere”.
Dall’ex colonia Vittorio Emanuele occupata da centinaia di immigrati, ai centri d’accoglienza dell’Infernetto, dagli sgomberi di Nuova Ostia al Canale dei Pescatori, dall’ex Gil al dissesto stradale ed idrogeologico sono molteplici i temi affrontati nel video. E poi la situazione di degrado della stazione Lido Centro, l’occupazione del centro Affabulazione, il commercio abusivo, i mercatini rom e la questione delle spiagge di Castel Porziano e dell’ex spiaggia Amanusa oggi abbandonata. “Ci aspettiamo che Giuliana Di Pillo risponda presto alle domande – dichiara Carlotta Carlotta Chiaraluce, portavoce di CasaPound nel X Municipio – perché ignorarle sarebbe molto grave. Sarà proprio Di Pillo infatti, con tutta probabilità, il prossimo candidato presidente del M5S alle elezioni che prima o poi si dovranno svolgere ad Ostia dopo il commissariamento”.