Seguici su

Cerca nel sito

Italiani Assoluti e Giovanili. Ad Ostia, lo spettacolo del karate italiano foto

Le Fiamme Oro bissano il successo nel kata femminile, dopo l’oro negli assoluti, del 2015. Ospiti, gli atleti della Nazionale Italiana, insieme ai tecnici, in visione di nuovi talenti

Più informazioni su

Italiani Assoluti e Giovanili. Ad Ostia, lo spettacolo del karate italiano

Il Faro on line – E’ stato un intenso fine settimana, quello che gli appassionati di karate hanno vissuto, al Pala Pellicone, di Ostia Lido. Il 19 e 20 novembre, si sono svolti i campionati italiani, assoluti e giovanili, sia di kumite, che di kata, a squadre. E tante sono state le società partecipanti, che non solo hanno arricchito di tecnica ed entusiasmo, i 5 tatami allestiti, sotto le luci del palazzetto sportivo del Centro Olimpico Fijlkam, ma hanno riempito anche, gli spalti.

Di fronte agli atleti e ai tecnici della Nazionale Italiana, tra cui il capitano Stefano Maniscalco, Nello Maestri e Laura Pasqua, insieme a il Direttore Tecnico Pierluigi Aschieri, Gianluca Guazzaroni, Vincenzo Figuccio, Roberta Sodero, Salvatore Loria e ai rappresentanti della dirigenza della Fijlkam, tra cui, il Presidente del settore karate, Sergio Donati, centinaia di karateka, grandi e piccoli si sono affrontati, diffondendo i valori del karate olimpico. Ad osservare la competizione, insieme alla propria squadra, presentata per le prossime elezioni federali, per la sezione karate, del 3 dicembre, anche il candidato presidente della sezione karate, presidente della Commissione Atleti Wkf e membro della Commissione Tokyo 2020, Davide Benetello, con Luca Valdesi e Tiziana Costa. Presente sugli spalti, anche l’ex Direttore Tecnico di karate delle Fiamme Gialle, Claudio Culasso. Tutto il mondo dell’arte marziale dunque, che tra 4 anni sarà presente ai Giochi giapponesi, è stato protagonista del week end, scorso al Pala Pellicone. Alcuni degli atleti della Nazionale, come Luca Maresca, Alessandro Iodice, Alfredo Tocco, Gianluca De Vivo, Greta Vitelli, Sara Battaglia, Viviana Bottaro e Michela Pezzetti, hanno partecipato direttamente ai campionati di riferimento, riportando successi e partecipazione, a grandi livelli.

Tuttavia, gli attori principali sono stati loro, gli atleti che poi, impegnandosi con lo spirito degli antichi samurai, sono saliti sul podio. Ma anche coloro che, pur combattendo, non sono riusciti a conquistare una medaglia. La Carta Olimpica insegna. L’importante è scendere sul tatami e non mollare, mai. E i karateka italiani, lo hanno fatto. 31 squadre sono salite sul podio, nella due giorni dei campionati. Assoluti e Giovanili. Nella prima giornata del 19 novembre, è stata la categoria degli assoluti, a contendersi, una medaglia d’oro, a squadre. Per il kata femminile, nella specialità di società, le Fiamme Oro Roma hanno vinto il titolo, grazie alla straordinaria performance, della squadra plurimedagliata della nazionale italiana, Battaglia – Bottaro – Pezzetti. Sul secondo gradino del podio, è giunto lo Sporting Club Karate, mentre il bronzo è andato, sia alla Nuova Polisportiva Bellizzi, che alla Energy Center. Per la categoria maschile invece, la Metropolitan Karate Shotokan è salita sul primo gradino del podio, seguita dalla Karate Ghedi, per l’argento e l’Accademia Karate Sm a Vico, per il bronzo. Nella specialità del kumite invece, le ragazze del GS Forestale hanno messo al collo uno splendido oro, accompagnate sul podio, sia dal Kodokan Firenze, che ha ottenuto il secondo posto, che dal Cus Torino Karate e le Fiamme Oro Roma, che hanno conquistato un importante bronzo, a squadre. Nella classe maschile, lo Shirai Club San Valentino ha vinto il titolo italiano, guidato sul tatami, dal vicecampione europeo individuale, Gianluca De Vivo. Dall’altra parte, a sfidare i ragazzi di Salerno, la squadra maschile dei guerrieri dell’Universal Center Napoli, tra i quali, Michele Giuliani e Salvatore Serino, hanno dato vita, ad un match emozionante. Alla fine, l’oro è andato allo Shirai, mettendo al collo dell’Universal un meritato argento. Il bronzo è andato alla Champion Center e alle Fiamme Oro Roma.

Domenica 20 novembre, sono stati i giovani del karate italiano, i protagonisti del campionato giovanile, specifico. Nel kata a squadre, femminile, le Fiamme Oro Roma hanno vinto l’oro, replicando il successo, delle atlete più grandi, salendo sul podio, con il Karate Do Noventa, che ha conquistato l’argento. Il terzo posto è stato ottenuto dall’Accademia Karate Shotokan e dall’Atlantic Wellness. Nella categoria maschile, il Master Rapid è diventato campione italiano 2016, seguito dal Karate Do Noventa, che vince un argento anche nella classe dei ragazzi, insieme allo Star Top Line Dimensione 3 ed al Cus Perugia, che sono salite sul terzo gradino. Nel kumite, le ragazze campionesse 2016, sono state quelle del Karate Genocchio. L’argento è andato al Master Rapid Skf, mentre il bronzo è stato messo al collo, dalle giovani guerriere della Polisportiva Nakayama e dal Team Avengers. Nella categoria maschile, la Champion Center ha vinto l’oro, dopo un combattimento avvincente con lo Shirai Club San Valentino, che sale sul podio, sia per gli assoluti che, in questo caso, per i giovanili. Il Cus Torino Karate, dopo aver vinto il bronzo assoluto nel kumite femminile, del giorno prima, ottiene anche il bronzo nella classe maschile giovanile.

 

Foto : Fijlkam

Più informazioni su