Seguici su

Cerca nel sito

#Nettuno: Città Futura organizza la II raccolta alimentare

L'Associazione: "Dobbiamo trovare la forza per portare avanti una vera rivoluzione culturale fatta di trasparenza e responsabilità"

#Nettuno: Città Futura organizza la II raccolta alimentare

Il Faro on line – “Anche quest’anno, Città Futura Nettuno, in occasione dell’approssimarsi delle festività Natalizie, organizza la II raccolta alimentare “Città di Nettuno”. Evento che già lo scorso anno diede ottimi risultati e permise di aiutare tanti nostri concittadini in difficoltà. Vogliamo che questo appuntamento diventi un evento fisso annuale, perchè è un modo concreto di dimostrare la nostra vicinanza alla gente di Nettuno, evidenziando il senso di appartenenza alla comunità cittadina.Vorrei approfittare dell’occasione anche per fare un po’ di chiarezza sul futuro” – così in una nota l’associazione Città Futura.

“La parentesi elettorale è stata solo una delle attività che ritenevamo giuste da portare avanti nel percorso intrapreso dalla nostra associazione, che fin dalla sua nascita ci ha visto al fianco delle persone come portatori di istanze e come voce per i cittadini tutti.
Subito dopo le elezioni Città Futura Nettuno ha ripreso il suo normale cammino di associazione di promozione sociale: “Città Futura Nettuno, è un’associazione, un luogo di dibattito, un tavolo di studio aperto a tutti i cittadini di qualsiasi estrazione politica e sociale, accomunati da scopi “pratici” comuni come il “futuro della nostra città”.

“Vogliamo essere l’Associazione che dà una forma organizzata alla domanda di quella parte di cittadini che, instancabilmente, chiede di essere coinvolta nelle scelte politiche e sociali. Dobbiamo trovare la forza per portare avanti una vera rivoluzione culturale fatta di trasparenza e responsabilità.
Invito tutti i cittadini a partecipare, e nel caso fossero a conoscenza di qualche famiglia particolarmente bisognosa, a segnalarcelo in modo da poterle destinare una parte dei generi raccolti. Sarà inoltre possibile aderire all’associazione e conoscerci meglio” – conclude la nota.