Seguici su

Cerca nel sito

Stop alla violenza di genere Incontri, dibattti e flash mob a #Fiumicino

Obiettivo: creare una cultura per prevenire e ridurre i maltrattamenti

Stop alla violenza di genere Incontri, dibattti e flash mob a #Fiumicino

Il Faro on line – Incontri, dibattiti, flash mob, reading seguiti da musica, un’opera teatrale e una presentazione di un libro. Ma anche un Consiglio Comunale Straordinario sul tema e la presentazione del progetto “Il Centro Venere: un impegno al servizio della donna” a cura dell’Assessorato ai Servizi Sociali. Il Comune di Fiumicino conferma, anche quest’anno, il proprio impegno in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne con una serie di appuntamenti per conoscere, riflettere e proporre soluzioni concrete contro la diffusione della violenza di genere.

Ieri la giornata si è aperta alle 10, presso la Casa della Partecipazione in via del Buttero a Maccarese. Si è parlato di iniziative di tutela, culturali e di sensibilizzazione nelle politiche a favore delle donne vittime di violenza e maltrattamenti.
L’assessorato ai servizi sociali del Comune di Fiumicino ha infatti organizzato una mattinata in cui si è discusso, tra l’altro, di Politiche sociali e territorialità nel contrasto alla violenza di genere e del ruolo strategico della comunità nel fare rete contro la violenza sulla donna.

Nell’occasione, la Presidente del Consiglio Comunale, Michela Califano ha convocato il Consiglio comunale in unico appello, alla stessa ora e nello stesso luogo, per rendere partecipi tutti i consiglieri comunali dei progetti in essere. Alle ore 16, sempre presso la Casa della Partecipazione (e non a Villa Guglielmi come precedentemente comunicato), è stato organizzato un flash mob in contemporanea con le donne di Campobasso, Cinquefrondi, Reggio Calabria e Viterbo durante il quale ci sono state letture e interventi musicali. Alle 17.30 presentazione del libro di Rita Volponi, “Anime Inquinate” mentre alle 19.30 verrà presentata l’opera teatrale “Cinque volti di donna. Carne Ribelle”.
Alle ore 21.00 è andato in scena “Donne senza storia: Clelia, Irene,Maria e Tilde», reading a cura di Elio Di Michele. A seguire concerto del gruppo musicale «Lamorivostri».

“La nostra Amministrazione, fin dal suo insediamento, ha voluto tenere accesi i riflettori su un tema che merita una grande campagna di informazione, sensibilizzazione ed educazione anche all’interno dei nostri istituti scolastici – dichiara il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino – Il 90 per cento delle donne vittime di violenza ancora non denunciano quanto subiscono.
Questa iniziativa vuole tenere alto il livello di guardia su questo fenomeno odioso.
Mi fa particolarmente piacere che l’assessorato ai Servizi Sociali, quello alla Cultura e alle Pari Opportunità e tutto il Consiglio comunale lavorino, ognuno per le proprie competenze, per mettere in campo diverse iniziative.
Interventi multidisciplinari che hanno l’obiettivo – conclude Montino – di prevenire e ridurre violenze, maltrattamenti e minacce nei confronti della donna”.