Seguici su

Cerca nel sito

#Cerveteri, per Natale un sorriso ai bambini di Torrita di Amatrice

Avviata una raccolta fondi per la ricostruzione post-terremoto di un parco giochi

#Cerveteri, per Natale un sorriso ai bambini di Torrita di Amatrice
Il Faro on line – Una raccolta fondi per finanziare la ristrutturazione del parco giochi di Torrita di Amatrice. È l’iniziativa lanciata dal Gruppo Comunale della Protezione Civile di Cerveteri che in queste ore sta posizionando in tutto il territorio comunale dei bussolotti dove la cittadinanza potrà versare un contributo da devolvere ad una delle zone maggiormente colpite dal terremoto dello scorso agosto.
I punti di raccolta fondi sono in tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio di Cerveteri, negli Uffici del Comune e nei punti di maggior transito, come bar, ristoranti e supermercati.

 “I volontari del Gruppo Comunale della Protezione Civile di Cerveteri – ha dichiarato il Comandante Marco Scarpellini – sono stati tra i primi ad intervenire sui luoghi colpiti dal sisma per prestare aiuto e soccorso. In brevissimo tempo fu allestito un campo di accoglienza, proprio nella zona di Torrita di Amatrice. Lì, vogliamo offrire il nostro aiuto per la ricostruzione di uno dei punti che hanno subito maggiori danni dal sisma: il parco giochi. Oltre a questa iniziativa, vogliamo organizzare in vista dell’arrivo delle feste, una raccolta di generi alimentari natalizi, da consegnare alle famiglie di Torrita tra il 19 e il 23 dicembre. Per maggiori informazioni o per offrire il proprio aiuto, contattare i numeri 3204374139 e 3294104166″.

Con questa iniziativa – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – vogliamo manifestare ancora una volta la vicinanza della comunità di Cerveteri a queste persone, alle famiglie, ai bambini in particolar modo, che anche a distanza di diversi mesi dal terremoto portano ancora dentro i segni e la paura di quei giorni drammatici. Il personale e i volontari della nostra Protezione Civile, che ringrazio di cuore per la grande sensibilità e disponibilità che sin dal primo momento hanno offerto alle popolazioni colpite dal sisma, stanno posizionando i punti di raccolta fondi in tutto il territorio, in particolar modo nei luoghi più frequentati. Con un piccolo contributo possiamo restituire  un sorriso ai bambini e alle famiglie di Torrita di Amatrice. Sono certo che anche in questa occasione, la nostra città non lascerà indietro nessuno”.