Seguici su

Cerca nel sito

A #Passoscuro il prossimo appuntamento della rassegna “I Diritti nelle Fiabe” promossa dal Garante per l’infanzia e l’adolescenza foto

Vincenzo Taurino: “Questo progetto rappresenta un’ulteriore opportunità di ascolto e conoscenza della condizione dell'infanzia e di promozione dei diritti dei minori"

A #Passoscuro il prossimo appuntamento della rassegna “I Diritti nelle Fiabe” promossa dal Garante per l’infanzia e l’adolescenza

Il Faro on line – Continua la Rassegna “I Diritti nelle Fiabe” promossa dal Garante per i Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza di Fiumicino, spettacoli per bambini che trasformeranno i luoghi di incontro, in occasioni di gioco, divertimento e apprendimento. In particolare, essi rappresentano un’occasione di stimolo della fantasia e della creatività dei più piccoli e di sostegno alla genitorialità.

Dopo “Il gatto con gli stivali” presentato a Isola Sacra nella cornice di Villa Guglielmi, nella seconda tappa di domenica 4 dicembre alle ore 16,00 a Passoscuro, presso la Casa famiglia “Comunità Educativa Gesù Adolescente” Via Orosei, 62, la Compagnia di Fulvio Peroni, Nova Accademia, metterà in scena “Il piccolo principe”, un adattamento per bambini, ma rivolto anche agli adulti.

Il compito educativo è uno degli impegni fondamentali delle Piccole Ancelle del Sacro Cuore, della Casa Famiglia di Passoscuro, impegno che affonda le sue radici nel passato e nel desiderio stesso del Fondatore Carlo Liviero che per primo accolse tanti bambini bisognosi di tutto in mancanza dei genitori, chiamati al fronte durante la prima guerra mondiale.

“Questo progetto – dichiara Vincenzo Taurino – rappresenta un’ulteriore opportunità per promuovere la conoscenza dei diritti dell’infanzia e fornire strumenti alle famiglie, attraverso l’utilizzo di fiabe, su alcune tematiche di rilevanza sociale e pedagogica legate all’infanzia, all’adolescenza e alla genitorialità”.

“Gli appuntamenti in diverse località del territorio – conclude il Garante – mi permetteranno anche di presentare l’Ufficio del Garante a nuove famiglie del territorio e conoscere le realtà in cui bambini e bambine, in particolare situazione di disagio familiare vengono accolti. Inoltre, rappresenta anche la possibilità di attivare uno sportello d’ascolto itinerante, infatti, in questi appuntamenti sarà con me sempre una pedagogista che avrà il compito di presentare e condurre le fiabe proposte e interagire con i genitori”.

Lo spettacolo
“Il piccolo principe” da A. De Saint-Exupéry, adattamento e regia di Fulvio Peroni.
Trama: Secondo l’autore, il libro da cui è tratto questo adattamento è per bambini, ma rivolto agli adulti. Il testo, così com’è scritto, è piacevole per tutti e offre vari spunti di riflessione ad ogni età. Narra l’incontro tra un adulto (il pilota, che non è nient’altro che l’autore stesso) e un bambino (il piccolo principe) venuto da un altro pianeta. Il piccolo principe parte dal suo pianeta alla ricerca di amici perché si sente solo, benché abbia al suo fianco una rosa a tenergli compagnia. Durante tutto il viaggio che alla fine lo condurrà sulla Terra, incontra vari personaggi tra cui un re, un uomo d’affari, un ubriacone, un lampionaio. Giunto sulla Terra, nel deserto incontrerà anche una volpe che gli insegnerà il valore dell’amicizia e un serpente. Finalmente incontrerà il pilota, costretto ad un atterraggio di fortuna, al quale racconterà le sue avventure permettendogli così di riflettere su tutte le esperienze vissute.

Perché il Piccolo Principe
La scelta di un testo come questo, davvero pieno di spunti di riflessione, viene dalla voglia di far scoprire ai bambini l’importanza del teatro come finestra sulle diversità dell’individuo, sull’emozione chiamata solitudine che molto spesso si affronta durante la vita, sulla difficoltà dell’uomo di trovare davvero ciò che conta aldilà delle apparenze e delle false illusioni, sul dover abbandonare alcune convinzioni radicate se si vuole diventare adulti. Tutto questo è sottolineato da toni fiabeschi della narrazione e da personaggi caratterizzati in maniera eccessiva. Inoltre si è giocato sui ruoli maschili e femminili: abbiamo scelto appositamente due attrici donne per fare i personaggi principali (il pilota e il piccolo principe) e non ci siamo preoccupati di dare personaggi che all’apparenza sembrano femminili, a degli attori uomini. Questo a sottolineare ancora di più che ciò che è importante nell’essere umano è provare emozioni a prescindere da chi si è esteriormente: l’essenziale è invisibile agli occhi!
Lo spettacolo sarà preceduto da una breve introduzione, nella quale sarà spiegato ai bambini l’argomento della fiaba. Dopo la rappresentazione, la compagnia sarà a disposizione dei bambini per soddisfare le loro curiosità e le loro domande.

Garante per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza
Via della Scafa, 44 – Villa Guglielmi – 00054 Fiumicino
Tel. 06.652108464 – 06.652108427 – 3925942704
Sito Web: www.garanteinfanziafiumicino.it
E-mail: garante.infanzia@fiumicino.net
FB: Garante Infanzia e Adolescenza di Fiumicino