Seguici su

Cerca nel sito

Fabio Scozzoli torna sul podio mondiale. Bronzo nei 100 rana, in vasca corta

2 medaglie, nella seconda giornata in programma. Di Pietro e Ferraioli mettono due argenti al collo. Scozzoli vince il suo secondo bronzo, nei 25

Fabio Scozzoli torna sul podio mondiale. Bronzo nei 100 rana, in vasca corta

Il Faro on line – E’ tornato sul podio, il campione del mondo in vasca corta 2012, dei 100 rana. Ed è ancora, questa distanza, a renderlo felice. Dopo aver combattuto contro un infortunio al ginocchio ed aver rinunciato con dolore, ai Giochi brasiliani, Fabio Scozzoli si è ripreso la sua rivincita personale ed ha conquistato uno splendido bronzo, ai Mondiali di Windsor, in svolgimento in Canada.

Staffetta argento. Scozzoli in testa alla gara, fino alla terza vasca

Nella seconda giornata della competizione, che ha visto l’Italia, ottenere anche un argento, grazie alla altrettanto interessante prestazione delle ragazze, nella mista della 4×50, in cui, Silvia Scalìa, Martina Carraro, Silvia Di Pietro ed Erika Ferraioli, sono salite sul secondo gradino del podio, Scozzoli con grinta e determinazione, si è tuffato in acqua al secondo spaccato, alla sirena di avvio. Ha condotto la gara sugli avversari, fino alla terza frazione. Per alcuni istanti, è stato in testa a tutti. Nella quarta vasca poi, ha perso qualcosa, nei confronti del grande secondo classificato, Vladimir Morozov e in 57.04, è salito sul terzo gradino del podio. Sono stati 100 metri, in cui il nuovo bronzo mondiale, sulla vasca dei 25, ha mostrato tutto il suo talento.

Bilancio in corsa per l’Italia : 4 medaglie in bacheca

Sono 4 le medaglie, che la Nazionale italiana ha vinto, a questi Mondiali in Ontario. Le staffette per due volte sono salite sul podio e tutte rosa. Nella giornata del debutto, dove la Pellegrini ha fatto il grand slam in carriera, vincendo l’oro sui 200 metri, lei stessa, qualche minuto più tardi, insieme a Silvia Di Pietro, Aglaia Pezzato ed Erika Ferraioli, ha conquistato un argento, nella staffetta della 4×100. La Ferraioli, insieme alla Di Pietro, si è replicata anche nella notte italiana, dell’appena entrante 8 dicembre, aggiungendo all’argento del giorno prima, un altro secondo posto, nella 4×50.