Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, vola in casa con San Teodoro. Autografo di Roberti, sull’1 a 0

32 punti in tasca, alla penultima giornata del girone di andata. Incursioni fulminati di Piroli. Calveri esce per infortunio

Più informazioni su

Ostiamare, vola in casa con San Teodoro. Autografo di Roberti, sull’1 a 0

Il Faro on line – Non era riuscito a segnare con la Nuorese, la scorsa giornata di campionato. Allo scadere della partita, Fabrizio Roberti aveva tentato la doppietta personale fuori casa, su rovesciata, ma senza successo. E’ riuscito tuttavia a farlo, in casa, con il San Teodoro. Era rimasto sospeso nell’aria quel gol desiderato ed è giunto, imponente ed importante, nella penultima giornata del girone di andata.

E’ stato il suo gol a regalare all’Ostiamare i tre punti, in classifica. 32 adesso, il numero segnato in graduatoria, a soffiare sul collo di Rieti, ad un solo punto di vantaggio, in cima, nel girone G. Tuttavia, lo scopo dei gabbiani è sempre quello della salvezza, come dall’inizio del torneo, ha sempre indicato Alfonso Greco. Ma, pian piano e, forti ed umili, i giocatori biancoviola stanno proseguendo verso, altri obiettivi, ben più prestigiosi. Niente pretese eccessive, ripete Greco. Il campionato è lungo. Tutti calmi e pedalare. Allora, ecco che, sotto il cielo di Ostia, l’Ostiamare sigla un’altra vittoria. La sesta in casa.

Non solo Roberti, è stato il grande protagonista della gara. Danilo Piroli è stato il simbolo della paura più grande, per un altrettanto grande e fortissimo portiere avversario, Corsi, che spesso, ha spezzato l’urlo in gola, agli attacchi dell’Ostiamare. Tante le minacce portate, dal difensore lidense. Tre, le principali. Una punizione pericolosa, in apertura di partita, finita alta sulla traversa. Il capitano ostiense, in sostituzione di D’Astolfo squalificato, centra la mira, verso la porta, ma Corsi in tuffo, manda la palla in angolo. La sfida si rinnova, al secondo tempo, quando è ancora Corsi ad annullare, l’azione di Piroli. Intanto, comunque, l’Ostiamare passava in vantaggio, al 2° minuto della ripresa. Arriva la valanga biancoviola e i ragazzi di Greco pennellano un’azione senza scampo per il San Teodoro. Su assist di un Vano in formissima, che colpiva di prima intenzione, anche allo scadere della partita, senza trovare la rete, Roberti riceveva una palla perfetta. Si avventava sul pallone e siglava l’1 a 0. Fino al termine della gara, con Ostia in pressing e sveglia su ogni azione, gli ospiti tentavano di raggiungere un pareggio, mai arrivato. Ancora Piroli allora, tentava il 2 a 0, colpendo sfortunatamente, la traversa. Una nota stonata, purtroppo, ha adombrato la gioia dei padroni di casa. Calveri è uscito dolorante, a causa di un brutto infortunio, in via di esami diagnostici. Al suo posto, è entrato un altro talento del vivaio. Alessio Pedone.

Domenica prossima, in trasferta a Muravera. Sarà ancora la Sardegna, ad ospitare i gabbiani. E sarà, la fine del girone di andata. L’ultima giornata, prima del giro di boa e delle feste natalizie. Ostia vorrà volare ancora.

Le interviste : Piroli, Greco e l’esordiente Pedone, entrato al posto di un infortunato, Calveri (Riccardo Troiani – Ufficio Stampa Ostiamare)

Danilo Piroli:

Dobbiamo fare i complimenti a tutta la squadra. Si sta superando. Siamo una rosa ristretta, però ogni volta che scendiamo in campo, facciamo cose straordinarie. Siamo contenti. Andiamo avanti, di partita in partita. Proviamo sempre a stupire. Ci godiamo la vittoria. Pensiamo a conquistare un’ultima vittoria, prima di Natale. Non dobbiamo pensare a grandi traguardi, ma restare concentrati sul nostro obiettivo stagionale e pedalare, come ogni domenica”.

Mister Alfonso Greco :

Un’altra vittoria importante. Altra prova di carattere. Nonostante, le difficoltà causate dalle assenze. Speriamo che Jacopo Calveri non abbia nulla di grave, sarebbe un peccato. A Muravera sarà una partita difficile, speriamo di recuperare qualche giocatore e di andare, nel migliore dei modi”. Commentando, i risultati delle altre partite del girone, ha aggiunto: “ Ennesima dimostrazione che, se non si affrontano le partite con la giusta mentalità e cattiveria, si possono perdere punti preziosi. Lo dico dall’inizio dell’anno. Conosciamo le nostre caratteristiche, fino ad ora i ragazzi stanno facendo qualcosa di straordinario”.

Alessio Pedone :

Sono felice, ringrazio il mister che mi ha dato questa opportunità, spero che ce ne siano delle altre. Sono entrato al posto di Calveri, al quale faccio i miei auguri. Sono entrato tranquillo, cercando di fare il mio meglio. Abbiamo conquistato altri 3 punti importanti. Dedico il debutto, a tutti i miei compagni della juniores, che mi hanno aiutato ad arrivare fino a qui”.

Campionato Nazionale Serie D, Girone G

16^ Giornata Di Andata

Ostiamare – San Teodoro 1-0

Ostiamare: Barrago; Belardelli, Martorelli, Colantoni, Vecchiotti; Piroli, Calveri (22’st Pedone); Ferrari (16’st Breda), Roberti, Attili; Vano. A Disp.: Quattrotto, Odorisio, Dolor, Morra, Lazzeri, Lucarini, Bove. All.: Greco.

San Teodoro: Corsi; Deiana, Ferraro, Giannetti, Raimo (35’st Ibba); Giacomelli (27’st Fiori), Steri, Malesa (9’st Pascuttini), Gentile; Puntoriere, Cocco. A Disp.: Iacomino, Spirito, Mendy, Catalano, Scano. All.: Tatti.

Arbitro: Catanoso Di Reggio Calabria. Assistenti: Carpi Melchiorre Di Orvieto E Castrica Di Foligno.

Marcatore: 2’st Roberti (Om).

Foto : Claudio Spadolini

Più informazioni su