Seguici su

Cerca nel sito

#Fondi, con “L’arte in valigia”

La mostra rimarrà aperta al pubblico tutti i giorni fino al 23 Dicembre.

#Fondi, con “L’arte in valigia”

Il Faro on line – Sabato 17 Dicembre p.v. alle ore 18.00 nella Sala espositiva del Castello Caetani sarà inaugurata la Mostra di pittura “L’Arte… in Valigia”, promossa dall’Associazione Musicinecultura e organizzata da Umberto Argentino con il patrocinio di Comune di Fondi, Banca Popolare di Fondi, Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, XII Comunità Montana degli Aurunci e Ausoni.

La collettiva vedrà l’esposizione di opere di venti artisti: Patrizia Antonucci, Umberto Argentino, Antonietta Ascione, Rosanna Di Manno, Donatella Calì, Amleto Ciani, Franco Clary, Alessandra De Michele, Vincenzo Del Signore, Gino Farina, Beatrice Monopoli, Vittorio Pannone, Donato Pellegrini, Peppino Quinto, Salvatore Quinto, Antonietta Righi, Rosella Segneri, Bruno Soscia, Vincenzo Tesone, Gabriella Zingale.

L’esposizione resterà aperta al pubblico tutti i giorni fino a Venerdì 23 Dicembre osservando il seguente orario: 16.30/20.00.

“Appropriato e felicemente eloquente il titolo – scrive Gino Fiore nel depliant di presentazione della Mostra –, per una collettiva dove ognuno è diverso dall’altro per formazione, per espressione, per concettualità. Tutti però a concorrere nel dare giusto spazio ai sogni, alle aspettative proprie e di chi rimarrà pensoso, estasiato nell’ammirare le opere.

Ritornando al titolo: quando si viaggia, si parte o si arriva, le valigie sono lo scrigno di tutto quello che ci serve per affrontare la permanenza in un paese lontano. Oppure se si torna, la soddisfazione, la gioia di quello che si è comprato e si porta a casa per viverlo, giorno dopo giorno, con sé stesso oppure con gli amici cari in momenti emozionali che si ripeteranno all’infinito. Auguri a tutti gli artisti che apriranno le loro valigie per noi”.

Al termine del vernissage l’Amministrazione comunale conferirà ad alcuni artisti una pergamena in segno di gratitudine per la donazione di una propria opera alla Città di Fondi.