Seguici su

Cerca nel sito

Casa della Salute di #Fiumicino, arrivano i soldi. Montino: “Ora abbiamo la possibilità concreta di far rinascere la struttura”

Lo stabile risulta abbandonato dal 2003. Ora in bilancio ci sono i fondi. Agostini: «Una richiesta del territorio che la Regione ha ascoltato»

Casa della Salute di #Fiumicino, arrivano i soldi. Montino: “Ora abbiamo la possibilità concreta di far rinascere la struttura”

Il Faro on line – “Finalmente la Giunta regionale ha deliberato per l’attivazione della Casa della Salute di Palidoro. Ora abbiamo la possibilità concreta, grazie anche a uno stanziamento regionale finalizzato alla realizzazione, di far sì che uno stabile abbandonato che prima del 2003 andava incontro ai bisogni di salute dei cittadini del nord del nostro comune, torni alla sua vocazione originaria di presidio sanitario del territorio”. Lo comunica il sindaco, Esterino Montino, proprio nel “day afer” della barricata per i nuclei di cure primarie.

“È un’ottima notizia – prosegue – che arriva all’indomani della decisione assunta dalla Asl Rm3 di continuare a tenere aperti i nostri nuclei di cure primarie di Fiumicino e Fregene anche di notte.
La dimostrazione che quando c’è concertazione tra tutti gli enti preposti per arrivare a una soluzione condivisa, si tengono d’occhio i conti della sanità del Lazio ma anche i bisogni di salute della nostra popolazione. Ringrazio il Presidente Zingaretti, la Cabina di Regia del servizio sanitario regionale e tutti coloro che si sono adoperati per raggiungere un risultato atteso da molti anni anche da associazioni, cittadini e comitati del luogo”.

Sul tema è intervenuto anche il consigliere regionale del Partito Democratico, Riccardo Agostini. “Con l’assegnazione di fondi regionali alla Asl Roma 3 – è scritto in una nota – la giunta regionale sbloccherà l’apertura della Casa della Salute di Palidoro, a Fiumicino. Una richiesta forte che proviene dal territorio e che questa amministrazione ha ascoltato e realizzato”.

Con questo stanziamento di oltre un milione di euro, si partirà con la realizzazione di una struttura già prevista nella rete delle Case della Salute della Regione Lazio – prosegue Agostini – in un locale di proprietà comunale, che già ospitava la condotta medica e che quindi ha già una vocazione sanitaria. Questa apertura sarà fondamentale per assicurare l’accesso alle cure degli abitanti di una zona molto ampia e popolata (circa 30mila utenti potenziali), che oggi fanno riferimento all’Aurelia Hospital oppure a più distanti nosocomi di Roma.
La scelta dei luoghi dove aprire i luoghi di cura di prossimità è stata oculata e metodica, e andrà ad affiancare altre strutture già esistenti, come i Nuclei di Cure primarie di Fregene, Fiumicino e Casal Bernocchi per i quali proprio ieri è stata scongiurata la chiusura notturna per carenza di personale”.