Seguici su

Cerca nel sito

La Regione approva le nuove misure a tutela dei lavoratori socialmente utili

La Regione approva le nuove misure a tutela dei lavoratori socialmente utili

Il Faro on line – Un piano in attesa da tempo e che è arrivato ad una stretta finale. Un’emergenza sociale quella dei lavoratori socialmente utili che da illo tempore era in giacenza. L’assessore al Lavoro e Pari opportunità Lucia Valente ha fatto il punto della situazione: “Una situazione che abbiamo ereditato, nel 1913 il lavoratori erano 1.344, impiegati negli enti locali della regione e rischiavano di perdere il posto di lavoro in seguito alle gravi anomalie riscontrate dalla Corte dei Conti nelle convenzioni stipulate tra la precedente Amministrazione e i Comuni.

Oggi grazie alle politiche messe in campo il numero è sceso a 694 e con questa delibera contiamo di azzerare il numero entro dicembre 2018. La nostra amministrazione è impegnata a combattere ogni forma di precariato e a tutelare il lavoro.” .

Ma vediamo da vicino in cosa consiste la delibera: sono previsti incentivi agli enti pubblici della cifra pari a 30mila euro, i quali però devono provvedere ad assumere i lavoratori a tempo indeterminato, ma gli enti potranno godere anche di risorse economiche provenienti dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

È prevista anche l’uscita volontaria dei lavoratori, in tal caso la Regione concede una tantum di 40mila euro, il quale benefit sarà erogato in base all’età anagrafica, agli anni di servizio e dei familiari a carico del lavoratore.