Seguici su

Cerca nel sito

Ferrari su recupero sigla l’1 a 1. Sospetto rigore non dato ad Ostia

Quarto posto in classifica. I biancoviola cercavano la vittoria. Arriva un buon pareggio. Colantoni assistmen

Più informazioni su

Ferrari su recupero sigla l’1 a 1. Sospetto rigore non dato ad Ostia

Il Faro on line – Lascia un pareggio in trasferta, l’Ostiamare, in casa del Muravera. I ragazzi di mister Greco siglano un impegnativo e combattuto 1 a 1, dopo aver cominciato la partita, subito in attacco e proseguita, in sordina. Solo un momento di stanchezza mentale, ha aperto le porte ai padroni di casa, che hanno dato il via, alle reti della gara. Il pareggio lidense è arrivato allo scadere del match, grazie al gol di Ferrari, su assist di Colantoni, su calcio piazzato. Fanno 33 punti in classifica, nel girone G, in questa serie D, che tornerà in campo, l’8 gennaio. L’Ostiamare inizierà il 2017, in terra sarda, nel giro di boa, del ritorno del campionato, con Latte Dolce.

La cronaca della partita. Colantoni protagonista. Rigore non fischiato, per fallo di mano del Muravera

A Muravera, i giocatori biancoviola hanno creato tantissime occasioni pericolose. Sin dai primi minuti, dell’inizio della partita, l’Ostiamare trovava un paio di chance importanti, grazie a Colantoni. Dopo un suo cross, Roberti cercava un’altra rete, dopo quella siglata con San Teodoro. Il colpo di testa, nato dall’assist del compagno, trovava i guantoni di Accinelli, che mandava alto. Al 13°, ancora Colantoni inventava un lancio lungo, destinazione Vano. La sponda per Attili, ricamata dal giovane bomber biancoviola, trovava i piedi dell’attaccante di Ostia, che mandava oltre la traversa. Ecco allora Vano, che infiltrandosi nella distratta difesa del Muravera, trovava pronto il bravissimo portiere di casa, a bloccare. Alla mezz’ora, il Muravera equilibrava le occasioni, inventando un paio di situazioni importanti. Nurchi tentava la volata verso la porta dei gabbiani, ma Piroli sventava la minaccia. Più tardi, da punizione, ancora Nurchi mandava fuori. Non si spaventava, al 29° minuto, l’ultimo difensore del Muravera, sulla punizione di Piroli. Il tentativo del capitano D’Astolfo metteva i brividi, ai giocatori gialloblu, mandando il pallone, alto. La ripresa si apriva con un clamoroso mancato rigore per l’Ostiamare. All’8° del secondo tempo, Falchi toccava il pallone con mano, su cross di Catese in area. Nulla da fare. E tante proteste in campo. Al 12°, Ostia agganciava una grande occasione, per sbloccare il risultato. Attili dribblava con facilità, Accinelli. Purtroppo, il tiro veloce andava in angolo. Rispondeva la squadra di mister Piras, che con un cattivo diagonale di Satta, mandava in fondo. Ecco, il vantaggio dei padroni di casa, allora. Più tardi, su un altro corner nato da un’ennesima pericolosa azione, Massessi su colpa di testa, metteva a rete, su assist da angolo di Dessena. Al 44°, Bellini veniva fermato al limite dell’area. 4 minuti più tardi, arrivava il pareggio dei gabbiani. Un Colantoni, in brillante forma, metteva su assist, una palla preziosa, per i piedi di Ferrari che buttava, in gol. 1 a 1. In zona recupero, Ostia agguantava il pareggio dei 33 punti natalizi, con quarto posto in graduatoria.

 

Mister Greco: “Volevamo mettere la ciliegina sulla torta oggi. Eravamo venuti con l’intenzione di vincere. Non ci siamo riusciti. Siamo stati bravi però, a recuperare la partita sul finale. Bisogna fare un grande plauso ai ragazzi che hanno svolto un grande girone di andata – commentando le tante occasioni avute, ha aggiunto – abbiamo avuto occasioni per cercare il gol. Probabilmente, dovevamo essere più cattivi. Tuttavia, hanno avuto la forza di reagire e di recuperare”. L’8 gennaio, tutti a Sassari: “Stacchiamo la spina per alcuni giorni, anche per recuperare le energie. Sappiamo che questo girone di ritorno sarà difficile. Soprattutto le squadre di alta classifica, si rinforzeranno”. Ha concluso poi, l’intervento al microfono di Riccardo Troiani, ufficio stampa Ostiamare, facendo i suoi auguri di buon Natale: “Li faccio a tutti i tifosi”.

 

Francesco Colantoni: “Alla fine, è importante aver raggiunto il pareggio. Ennesima dimostrazione del carattere della squadra. Meritava sicuramente di più. E’ un peccato. Ci prendiamo questo punto che da continuità al lavoro, che stiamo svolgendo dall’inizio del campionato – facendo un bilancio delle giornate di andata, ha commentato – è positivo. Ma, molto di più. Faccio un plauso al gruppo, alla società ed al mister. Adesso ci riposiamo. Volevamo chiudere in bellezza, tuttavia, abbiamo chiuso bene. Da gennaio, cercheremo di fare il massimo”. Dedica speciale, per un assist che ha creato il gol di Ferrari: “A mia moglie – dice sorridendo – quando facevo il terzino si divertiva di più. Adesso, che sto come centrale, di meno. Ma, le piacciono gli assist. Lo dedico a lei”.

 

Foto : Ostiamare Lido Calcio Srl

Più informazioni su