Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino, Cini: “Il rifiuto è in realtà una grande risorsa”

L'Assessore: "Per stabilire la qualità, e quindi la redditività, di questo materiale, viene effettuato un campionamento mensile"

Più informazioni su

#Fiumicino, Cini: “Il rifiuto è in realtà una grande risorsa”

Il Faro on line – “Ieri, insieme all’architetto Francesco Giambanco dell’Ufficio Ambiente del Comune di Fiumicino, abbiamo effettuato un sopralluogo presso lo stabilimento Remaplast Sri di Pomezia che è la piattaforma dove l’Amministrazione conferisce la frazione contenente la plastica, l’alluminio e il barattolame riveniente dalla raccolta differenziata porta a porta ormai a regime su tutto il nostro territorio. Nell’occasione, oltre a visitare gli impianti molto all’avanguardia, abbiamo presenziato all’operazione di campionamento mensile effettuata per valutare la qualità del conferito. Come noto da questo materiale, cosiddetto “nobile”, l’Amministrazione ricava importanti entrate, per il 2016 è previsto un introito di circa 700.000 euro, che contribuiscono in maniera considerevole a bilanciare i costi del servizio di raccolta e smaltimento delle frazioni meno riciclabili avviate nelle altre piattaforme”. Lo dichiara in una nota l’assessore all’Ambiente Roberto Cini.

“Per stabilire la qualità, e quindi la redditività, di questo materiale prezioso, viene come detto effettuato un campionamento mensile, molto accurato della durata di circa 3 ore, su circa 130 Kg. di prodotto che deve contenere un massivo del 22% di “frazione estranea” per non subire penalizzazioni sul valore di ricavo. Ieri, presenti anche gli ispettori del Corepla, Consorzio che poi acquista e ricicla questi materiali, le analisi hanno rilevato una “frazione estranea” del nostro campione in una percentuale dell’11%, quindi di alta qualità. Questa esperienza è servita anche a consolidare la nostra convinzione che il prossimo anno, oltre a cercare di migliorare e razionalizzare il servizio, sarà necessario predisporre nuovi bandi per selezionare piattaforme di conferimento più vantaggiose per l’Amministrazione, che consentano di contenere i costi e ottimizzare i ricavi delle frazioni più appetibili sul mercato“. conclude Cini.

Più informazioni su