Seguici su

Cerca nel sito

I dipendenti del comune di #Pomezia, pronti allo sciopero

Michele Marocco:"Tratteremo ad oltranza perché la situazione è molto critica e siamo pronti a farlo anche durante le feste, perfino a Natale".

I dipendenti del comune di #Pomezia, pronti allo sciopero

Il Faro on line – “L’incontro del prossimo 23 dicembre convocato dal Comune di Pomezia è il punto di partenza, ma ora serve andare oltre. Noi vogliamo le stesse soluzioni applicate in tante altre città compresa Roma dove tra l’altro c’è lo stesso indirizzo politico al governo.

Sia chiaro poi: noi tratteremo ad oltranza perché la situazione è molto critica e siamo pronti a farlo anche durante le feste, perfino a Natale, altrimenti non avremo alternativa se non quella di tornare in Piazza.

Non abbiamo ancora i numeri ufficiali ma siamo contenti della grande adesione a questa iniziativa; è sicuramente un segnale forte che arriverà alle istituzioni. Ci sono poi preoccupazioni anche per il futuro: potrebbe infatti prefigurarsi uno scenario nel quale ai dipendenti venga corrisposta soltanto la retribuzione tabellare e questo, oltre alla diminuzione dei livelli salariali, provocherebbe una riduzione dei servizi offerti ai cittadini di Pomezia.

Nei giorni scorsi non avevo avuto sensazioni positive tanto che siamo dovuti arrivare allo sciopero; ora, con questa convocazione, prendiamo atto di un’apertura che dovrà però produrre risultati; in caso ciò non avvenga continueremo con la protesta”. Afferma Michele Marocco Coordinatore della Cisl Fp Roma Capitale e Rieti per i comuni dell’area metropolitana di Roma Capitale sullo sciopero di Pomezia.