Seguici su

Cerca nel sito

#Minturno: il comitato pendolari incontra Regione, Rfi e Trenitalia

Il comitato ribadisce la propria preoccupazione per le criticità emerse in modo evidente circa le condizioni di viaggio dei pendolari

Più informazioni su

#Minturno: il comitato pendolari incontra Regione, Rfi e Trenitalia

Il Faro on line – È previsto per oggi pomeriggio 27 dicembre 2016 l’incontro presso l’assessorato ai trasporti della regione Lazio tra i comitati della linea Minturno – Roma, Trenitalia, Rfi e la Regione. Dall’incontro i pendolari intendono innanzitutto trovare soluzioni tampone alle tante criticità che il nuovo orario ha evidenziato (ben note visto che in questi giorni sono state rappresentate ampiamente sui quotidiani e hanno invaso il web) da attuare nell’immediato, per poi ragionare come ritornare al vecchio orario, ovvero al suo modello caratterizzato da partenze nelle stazioni di particolare affluenza (Minturno e Priverno), assenza delle rotture di carico, orari di partenza serali più adeguati da Roma, migliori collegamenti nei giorni festivi, e verso Napoli conservazione dei collegamenti orari ora vigenti in termini di frequenza.

Intanto il comitato pendolari di Minturno Scauri ha deciso di sospendere la manifestazione convocata per il 27 dicembre presso il palazzo dell’Assessorato ai trasporti della Regione Lazio, contemporanea all’incontro. La decisione è intervenuta a seguito delle interlocuzioni con l’Assessorato e dimostra, ancora una volta, la disponibilità da parte dei pendolari ad un confronto democratico costruttivo con l’amministrazione regionale sulle questioni relative al trasporto ferroviario emerse a seguito dell’introduzione del nuovo assetto entrato in vigore l’11 dicembre 2016, confronto che deve necessariamente passare attraverso una interlocuzione congiunta tra le Regioni Campania, Lazio e Trenitalia nelle sue due rispettive direzioni e tutti i comitati della linea Roma-Napoli che da tempo spingono su questo.

Il comitato ribadisce la propria preoccupazione per le criticità emerse in modo evidente circa le condizioni di viaggio dei pendolari e in generale della popolazione dei territori interessati dalle modifiche introdotte; conferma il proprio impegno nel tentativo di ridurre tali criticità, che riguardano la qualità del lavoro, della vita e la sicurezza dei viaggiatori e a questo scopo si impegna a collaborare con l’Assessorato regionale per modificare con ulteriori interventi l’orario attualmente in vigore; ribadisce, tuttavia, le forti perplessità su tale orario già espresse e avvalorate dall’esperienza delle ultime settimane e sottolinea come l’obiettivo da perseguire resti quello di ripristinare nel minor tempo possibile l’assetto in vigore prima dell’11 dicembre 2016.

Più informazioni su