Seguici su

Cerca nel sito

#Torvaianica, la Giunta delibera i progetti per la riqualificazione del Belvedere e per una pista ciclabile in via Carlo Alberto Dalla Chiesa

Fucci: "Il 2016 si sta per concludere e confermiamo che è stato l’anno di Torvaianica"

#Torvaianica, la Giunta delibera i progetti per la riqualificazione del Belvedere e per una pista ciclabile in via Carlo Alberto Dalla Chiesa

Il Faro on line – Il Sindaco e la Giunta hanno deliberato due progetti esecutivi per la realizzazione di lavori a Torvaianica: la riqualificazione del Belvedere in piazza Ungheria (ca 270 mila euro) e la realizzazione di una pista ciclabile in via Carlo Alberto dalla Chiesa (ca 400 mila euro).

“Si tratta di opere finanziate interamente con fondi comunali – spiega l’Assessore Federica Castagnacci – I lavori partiranno, non appena concluse le gare d’appalto, nel mese di aprile. Sul Belvedere si interverrà con la sostituzione completa della balaustra e l’installazione delle stesse panchine e cestini già presenti in piazza Ungheria. In via Carlo Alberto Dalla Chiesa, dopo il rifacimento del parcheggio dell’ufficio postale, si avvierà il rifacimento di entrambi i marciapiedi con la sostituzione delle alberature e l’installazione di nuovi arredi urbani. Sarà realizzata una pista ciclabile che collegherà via Danimarca con via Siviglia e modificato il percorso della strada per rendere l’area antistante la scuola più sicura per i pedoni (zona 30)”.

“Il 2016 si sta per concludere e confermiamo che è stato l’anno di Torvaianica – aggiunge il Sindaco Fabio Fucci – Numerosi gli interventi già conclusi: dalle strade ai marciapiedi, dalle ecostazioni alle fontanelle, dalle spiagge ai giardini, dall’illuminazione pubblica alla piazza completamente rinnovata. E ora, con questi due interventi, andiamo a completare la riqualificazione del lungomare ristrutturando il Belvedere e rinnoviamo interamente la viabilità di un’arteria strategica di Torvaianica implementando la mobilità alternativa con una pista ciclabile e introducendo una zona a velocità limitata per le automobili, a tutela di pedoni, ciclisti e degli studenti della scuola”.