Seguici su

Cerca nel sito

Usain Bolt e Simone Biles premiati dall’Equipe. Sportivi dell’anno

Gioia dello sport. Due campioni olimpici. 7 volte a Rio 2016. Orgoglio dell’atletica leggera e della ginnastica artistica

Usain Bolt e Simone Biles premiati dall’Equipe. Sportivi dell’anno

Il Faro on line – Una scia tutta dorata. 7 medaglie d’oro in tutto. E tutte, ai Giochi Olimpici di Rio 2016. Nella tumultuosa giornata che lo sport ha vissuto, a causa dello scandalo del doping di Stato, ammesso dai funzionari russi, il 28 dicembre ha voluto celebrare, il cuore di un atleta. Lo ha fatto, attraverso due proclamazioni.

Il giornale francese L’Equipe ha premiato due grandi campioni che a Rio si sono particolarmente distinti. Tuttavia, è stata la loro preziosa e importante carriera che ha fatto in modo di porli alla ribalta, di tutti gli appassionati di sport. Il fulmine centista Usain Bolt, pluricampione olimpico, dei 100 e 200 metri, insieme alla ginnasta statunitense, Simone Biles, sono stati nominati, sportivi dell’anno. Per il fenomeno giamaicano della pista e uomo più veloce della terra, che ha entusiasmato per tante volte, anche il pubblico del Golden Gala italiano, è arrivato questo premio, numero 5 per lui. Ed in 9 anni di medaglie e di successi, in tutto il pianeta, ha aggiunto questa nomination, a quelle vincenti, del 2008, 2009, 2012 e 2015. A Rio, Usain ha vinto 3 ori. Nei 100, 200 ed in staffetta. Una 4×100, storica. E lui, ne è stato il cuore pulsante. Per nove volte, Bolt è salito sul gradino più alto del podio, all’ombra della bandiera a Cinque Cerchi. Una leggenda dell’atletica leggera mondiale. Un’icona insostituibile.

Nella stessa Olimpiade, con una carriera meno lunga ma, con una strada ancora tanto lunga e luminosa da percorrere, si è messa in luce, Simone Biles. Durante le finali della ginnastica artistica, la nazionale americana ha messo in gioco, le sue allieve migliori e ha vinto tantissimo. Simone, tra le più giovani della compagine e la più talentuosa di tutte, ha trascinato le sue compagne, verso il sogno olimpico e ha messo al collo 5 medaglie. 4 d’oro ed una di bronzo. Straordinario. Vince il titolo olimpico, con la squadra americana, su tutti gli attrezzi, in programma. Due giorni dopo, stacca il pass per l’oro, grazie ad una perfetta gara nel concorso generale individuale. Aggiunge poi, un altro oro, il 14 agosto, nel volteggio ed un altro ancora, nel corpo libero. Il bronzo arriva nella finale alla trave. A soli 19 anni, la Biles è già entrata nella storia dei Giochi. Ed Usain, vincendo al sua terza Olimpiade di fila, ha scritto la leggenda. Due grandi atleti, i migliori. Per questo 2016, agli sgoccioli.