Seguici su

Cerca nel sito

#Gaeta, parcheggio Spaltoni, Ranucci: “Inaccettabile la strumentalizzazione su un’opera strategica”

L'Assessore: "L’Amministrazione è impegnata in prima linea a dare risposte e servizi ai cittadini, valorizzando il patrimonio naturalistico esistente"

Più informazioni su

#Gaeta, parcheggio Spaltoni: inaccettabile la strumentalizzazione su un’opera strategica

Il Faro on line – “Più che di inopportuna ingerenza, penso si tratti di una vera e propria strumentalizzazione politica, risibile ed inaccettabile, da parte di un’ambientalista formiana che punta il dito su scelte che riguardano il territorio di Gaeta e sull’operato del consigliere regionale Giuseppe Simeone “reo”, a suo dire, di aver proposto in Regione una modifica alla perimetrazione dell’Area Protetta di Monte Orlando”. Questo il commento sarcastico dell’assessore ai Lavori pubblici Pasquale Ranucci su alcune considerazioni rilasciate a ruota libera e senza cognizione di causa da Paola Villa secondo cui il Comune vorrebbe sottrarre del terreno al Parco di Monte Orlando per realizzare sugli spaltoni aree di sosta a servizio della città ignorandone i vincoli ambientali.

E chiosa che “la posizione politica di Villa evidentemente tende ad ostacolare lo sviluppo ecosostenibile di Gaeta dove l’Amministrazione intende realizzare sull’area (3.000 mq) degli spaltoni 300 posti auto e 12 stalli per pullman. E critica l’impegno del consigliere regionale Simeone che, sollecitato ad intervenire dal sindaco Cosmo Mitrano, ha svolto invece molto bene il suo lavoro finalizzato al corretto ed equilibrato sviluppo del territorio che rappresenta, attraverso un suo emendamento inserito all’interno della legge di Stabilità regionale 2017″.

Quindi, l’Amministrazione comunale rinnova il suo ringraziamento al consigliere regionale Giuseppe Simeone per aver presentato in commissione bilancio della Regione Lazio un emendamento riguardante la riperimetrazione dell’Area Protetta di Monte Orlando affinché una piccola porzione, contigua a via Lucio M. Planco, venisse sottratta a vincolo naturalistico e potesse essere messa a disposizione del Comune per la realizzazione di un’importante opera pubblica, a bassissimo impatto ambientale, a servizio di cittadini e turisti. Inoltre, l’Amministrazione ringrazia anche l’assessore regionale all’Ambiente, Mario Buschini, per aver compreso l’importanza de provvedimento proposto da Simeone che porterà alla concretizzazione di un’infrastruttura che garantirà il superamento delle criticità della mobilità urbana ed extraurbana a Gaeta.

Dunque, allo stato attuale delle cose Ranucci precisa “che ci troviamo ancora di fronte ad atti di pianificazione e programmazione; quando si passerà alla fase di progettazione ed attuazione è ovvio che le proposte progettuali saranno corredate di tutti i pareri necessari che i tecnici del Comune saranno impegnati a produrre e ad acquisire”.

Da tempo l’Amministrazione Mitrano sta lavorando per creare nuove e grandi aree di sosta. E – come lo stesso consigliere Simeone ha avuto modo di spiegare in Commissione bilancio di via della Pisana – la realizzazione di questa “opera strategica” rappresenta una risposta concreta al fabbisogno di parcheggi nel comune di Gaeta. Potrà quindi offrire ai turisti un servizio efficiente consentendogli di parcheggiare i propri mezzi e di effettuare le escursioni nel Parco in modo agevole e nel rispetto dell’ambiente. L’Amministrazione è dunque impegnata in prima linea (basta guardare i numerosi interventi effettuati in più punti della città) a dare risposte e servizi ai cittadini, valorizzando il patrimonio naturalistico esistente. Con buona pace dell’ambientalista Villa che meglio farebbe ad occuparsi della sua città.

Più informazioni su