Seguici su

Cerca nel sito

Settebello, a Busto Arsizio battuta la Georgia. La World League continua con entusiasmo

Ct Campagna, dal sito della Fin: “Dobbiamo velocizzare le azioni di gioco. Ci sarà tempo e modo per farlo. Mi è piaciuta la reazione della squadra”

Più informazioni su

Settebello, a Busto Arsizio battuta la Georgia. La World League continua con entusiasmo

Il Faro on line – Continua il trionfale cammino del Settebello, nella World League, post Rio 2016. Con in tasca, la medaglia di bronzo guadagnata in Brasile, ai danni del Montenegro, i ragazzi di coach Alessandro Campagna proseguono a mietere vittorie, nel torneo a tappe mondiali, dedicato alla pallanuoto maschile.

Italia a punteggio pieno nel girone C. A giugno, la Superfinal a 8, se arriva la qualificazione

Tanti i giovani in squadra, che si stanno dimostrando ottimi innesti per un nuovo team che fa rotta adesso, verso Tokyo 2020. Nel girone C della fetta europea di questa competizione, l’Italia ha già battuto la Russia, per 10 a 7, lo scorso 6 dicembre. La prossima partita degli azzurri si svolgerà a marzo e vedrà ancora una volta, la squadra russa come avversaria, nel giro di ritorno delle gare. La Superfinal ad otto squadre si giocherà a giugno, con sede ancora da definire. Intanto, gli azzurri guidano il girone di appartenenza con 6 punti, tutti pieni e scintillanti e se il Settebello si confermerà padrone del continente, allora in estate, potrà scontrarsi con le migliori otto del torneo.

A Busto Arsizio, sotto le luci della piscina Manara e tra un entusiasta pubblico di casa, che ha toccato le 1500 unità, la squadra capitana dalla leggenda Valentino Gallo, ha vinto la sua seconda partita, con la Georgia, per 14 a 5. Anche soffrendo. Lo sport è bello anche per questo, ma poi la Nazionale di pallanuoto maschile ha sfoderato talento e tanti tiri andati a rete, con grinta e determinazione. Sono stati 8, i giocatori andati in gol. Segno che la tattica funziona bene e che il gioco è fluido: “Queste partite servono per capire il tipo di gioco su cui lavorare – ha dichiarato il Ct Campagna, a bordo vasca, come riportato dal sito ufficiale della Federazione Italiana Nuotola squadra è partita compatta, si è sciolta poi in contropiede ed ha sviluppato, anche belle giocate”.

La cronaca della partita. Valentino Gallo, perno del Settebello. Giovani in gol, con Meschi

E’ stata in sordina la partenza della partita, tuttavia. La difesa georgiana ha mantenuto palla ed ha innalzato un muro di acqua, trovando il vantaggio iniziale con Jelaca, che ha traffico Marco Del Lungo. E’ un momento difficile questo per gli azzurri e la Georgia passa ancora, con Bitadze. Reagisce l’Italia, realizzando il 2 a 1, grazie a Gitto e lambendo il pareggio con un rigore fallito, da parte di Gallo. Jelaca risponde alla reazione tricolore, con il 3 a 1, ma Velotto si innalza sulle onde della Manara e su assist di Alesiani, raggiunge di nuovo il pareggio. 3 a 3, attuale. Il vantaggio cercato e voluto, arriva più tardi, quando ancora Velotto riceve un passaggio fulmineo di Alesiani in momento di grazia, che finalizza il 4 a 3. Il Settebello trova equilibrio in difesa e tranquillizzando un attacco, ansioso di gonfiare la rete di Kapanadze, gioisce grazie alla bomba senza speranza, lanciata da Dolce, dalla controfuga di Fondelli. A metà gara, l’Italia, con esordienti e prime convocazioni, si fa largo tra il pressing avversario e trova nel capitano Gallo, un punto di riferimento importante. Il +6 in tabellone, giunge allora da Di Fulvio, che trova spazio e muscoli. Anche i giovani si dimostrano meritevoli della nuova calottina tricolore per loro e vanno in rete, grazie al diciottenne Meschi, che metto dentro, per il 9 a 4, a favore dei padroni di casa. Un finale tutto in discesa in seguito, per gli azzurri, grazie alle reti di Fondelli, Di Fulvio e Alesiani.

 

Italia-Georgia 14-5

Italia: Del Lungo, F. Di Fulvio 2, Gitto 2, Esposito, A. Fondelli 3, Velotto 2, Dolce 1, Gallo 2, N. Presciutti, Bodegas 1, Casasola, Alesiani 1, Nicosia. Coach. Campagna.

Georgia: Kapanadze, Kavtaradze, Shuchiashvili, Imnaishviliù, Bitadze 2, Jelaca 2, Khvedeliani, Bagaturia, Rurua, Chikvinidze, Rusishvili, Meschi 1, Razmadze. Coach. Popovic

Arbitri: Horvath (slv), De Jong (ola)

Note: parziali 1-2, 5-1, 3-1, 5-1. Differita Rai Sport 1 alle 21.45. Spettatori 1500 circa. Gallo (I) ha fallito un rigore (parato) a 0.20 del secondo tempo. Di Fulvio (I) ha fallito un rigore a 3.50 del secondo tempo (esecuzione oltre i 5 metri). Nicosia in porta per gli azzurri ad inizio quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 3/6+ 2 rigori falliti, Georgia 5/6. Nessuno uscito per limite di falli, nessuno espulso.

 

Foto (Fin) : Bruno Rosa

Più informazioni su