Seguici su

Cerca nel sito

Intervento al piede, riuscito. Tamberi: “Mission complete!”

Insieme al campione mondiale di salto in alto, anche Matteo Galvan si è operato. Il velocista delle Fiamme Gialle ha effettuato l’intervento a Pavia

Più informazioni su

Intervento al piede, riuscito. Tamberi: “Mission complete!”

Il Faro on line – E’ stato operato Gianmarco Tamberi. L’intervento si è svolto lo scorso 26 gennaio, presso la Casa di Cura Malatesta Novello di Cesena. E’ stato il Prof. Lijoi a rimuovere l’Os Trigonum dal piede sinistro. Lo aveva voluto fortemente Gimbo, per recuperare quel tempo che serve al campione del mondo e d’Europa, per tornare in pedana. Il sogno di Tamberi è quello di fare presto e di essere protagonista a Londra, ai prossimi Mondiali di atletica leggera.

Lunedì prossimo, consulto con il Prof. Lijoi per decidere modi e tempi del recupero
Intanto, il problema avvertito al suo piede, appena rientrato da un raduno al caldo in Sud Africa, lo scorso 20 gennaio, è stato risolto. Adesso, lo scopo sarà quello di effettuare una riabilitazione tranquilla e piena: “Mission complete ! – in questo modo, Gianmarco ha commentato l’esito della sua operazione chirurgica, come indicato dal sito ufficiale della Fidal – non mi sono accorta di nulla, anche perché stavolta, abbiamo scelto l’anestesia totale. Penso che il Prof. Lijoi abbia fatto un buon lavoro”. Come racconta Gimbo, l’operazione è durata all’incirca tre quarti d’ora ed il suo piede adesso, ha soltanto una fasciatura che copre i due piccoli fori, che sono serviti per l’artroscopia. In questo week end, il campione del salto in alto delle Fiamme Gialle tornerà a casa sua, ad Ancona. Per una settimana, dovrà muoversi con le stampelle, poi lentamente, ricomincerà a camminare, in modo graduale. Il prossimo 30 gennaio, ci sarà un primo controllo, anche alla Casa di Cura, con il Prof. Lijoi: “E’ importante questa visita – dichiara ancora Tamberi – per comprendere come affrontare la fase di recupero. Spero che il dolore al piede, resti solo un brutto ricordo”.

Insieme a Gimbo, anche Galvan ha avuto un intervento al piede. Rientro ad aprile
Nello stesso giorno in cui Tamberi si sottoponeva all’intervento al piede, un altro campione gialloverde è andato sotto i ferri. Lo ha fatto, Matteo Galvan, primatista assoluto italiano nei 400 metri. Anche lui, come Gianmarco, ha subìto un intervento al piede sinistro. Per Matteo, l’esito positivo, è stata la limatura di uno speroncino osseo, che provocava un fastidioso dolore, al velocista delle Fiamme Gialle. L’operazione è stata effettuata al Policlinico San Matteo di Pavia, dal Prof. Benazzo. Galvan descrive il suo intervento, in questo modo, sul sito ufficiale della Fidal: “E’ durato circa un’ora e mezza. Rientrerò a casa, per questo week end e con il Prof. Billi, pianificheremo poi, la riabilitazione, tra Pavia e Roma”. Ci sono almeno tre mesi di recupero e senza fretta, all’orizzonte. Per Matteo, il rientro è programmato per il mese di aprile.

Più informazioni su