Seguici su

Cerca nel sito

Emergenza lavoro: Magliozzi, “A #Gaeta altre 40 famiglie in mezzo alla strada”

Il candidato sindaco: "Bisognerebbe agire per tutelare i lavoratori e le famiglie colpite da questa criticità invece di continuare a nicchiare e a lavarsi le mani"

Emergenza lavoro: Magliozzi, “A #Gaeta altre 40 famiglie in mezzo alla strada”

Il Faro on line – “C’è una vera emergenza lavorativa a Gaeta, ormai la situazione si aggrava sempre di più e bisognerebbe agire per tutelare i lavoratori e le famiglie colpite da questa criticità invece di continuare a nicchiare e a lavarsi le mani, esimendosi dalle proprie responsabilità”. È duro Massimo Magliozzi nel commentare la crisi lavorativa che continua a turbare la serenità di molte famiglie gaetane mentre il Sindaco continua ad ignorare le difficoltà in cui versa la città.

Nei prossimi mesi per gli operai della Genepesca finisce la cassa integrazione e 40 famiglie di Gaeta rimangono in mezzo alla strada. Il Sindaco nel 2012 aveva promesso che si sarebbe interessato, garantito il suo sostegno ai lavoratori, ma come al solito le promesse che fa Mitrano rimangono parole al vento e gli impegni assunti non hanno avuto seguito tanto che siamo arrivati a questa condizione di profonda incuria. Oltre alla situazione della Genepesca – continua – c’è anche la Richard Ginori che sta licenziando e anche il porto di Gaeta è completamente fermo. È gravissima l’emergenza lavorativa che sta vivendo la nostra città e in questo stato di profonda criticità l’amministrazione comunale non ha dato alcun segnale di supporto, non ha creato le condizioni affinché Gaeta possa risollevarsi sotto l’aspetto lavorativo.”

È stata decimata una generazione intera di ragazzi, ho avuto modo di verficarlo io stesso di persona subito dopo le vacanze di Natale; per motivi professionali mi sono recato a Roma e ad attendere il treno c’erano moltissimi gaetani, la nuova generazione di Gaeta che per motivi lavorativi andava via, a lavorare fuori. Noi crediamo che questa situazione debba essere assolutamente tamponata e, come ho già dimostrato in passato, il mio impegno maggiore sarà di creare nuovi posti di lavoro. Nella rinascita di Gaeta tutti i cittadini dovranno essere protagonisti, insieme – conclude Magliozzi – invertiremo la brutta tendenza della nostra città, creeremo un dialogo tra gli operatori del settore di questo territorio e l’amministrazione, tuteleremo i cittadini. Avremo l’opportunità di vederci presto, faremo un incontro con i cittadini di Gaeta nella mia nuova sede che si trova in Piazza della Libertà, cammineremo insieme per costruire una città migliore.”