Seguici su

Cerca nel sito

2 medaglie e 2 quinti posti. Questo il bottino azzurro del week end della lotta olimpica

Davidovi, argento a Parigi. Parisi sale sul terzo gradino. Le atlete lontane dal podio, allo Yuri Yariguin: “Siamo in fase di armonizzazione delle squadre”. Indica Caneva, team manager azzurro

2 medaglie e 2 quinti posti. Questo il bottino azzurro del week end della lotta olimpica

Il Faro on line – Argento e bronzo, per la lotta italiana, nello scorso week end. A Parigi, nel primo torneo internazionale del 2017, gli atleti azzurri impegnati nel torneo francese hanno collezionato due metalli.

Givi Davidovi è salito sul secondo gradino del podio, nei 57kg dello stile libero, perdendo in finale con lo statunitense Megaludis, dove aver vinto due match con il francese El Quarraqe, per 3 a 2 e con marocchino Ansari, con un netto 8 a 0. La seconda medaglia è stata ottenuta da Fabio Parisi, negli 85kg della greco romana. Dopo aver ceduto in semifinale con l’ungherese Szilvassy, ha vinto nella propria finalina con il kazako Sanzhar Bagashar, per 2 a 0.

Non solo podi per gli azzurri, tuttavia. All’ombra della Tour Effeil, la delegazione italiana colleziona due quinti posti. Massimiliano Chiara e Simone Iannattoni sono arrivati ai piedi del podio. Il primo nei 70kg ed il secondo nei 96 ed entrambi nello stile libero.

Le atlete tricolori impegnate invece in Russia, al torneo di lotta intitolato ad Ivan Yariguin, non sono riuscite ad arrivate fino in fondo, classificandosi lontane dalla zona medaglia.

In questo modo, il Team Manager della Nazionale Italiana, a Parigi, Lucio Caneva, descrive il week end agonistico dei suoi atleti ed atlete: “Sia la gara di Parigi che il collegiale precedente hanno costituito l’avvio agonistico del quadriennio olimpico.

Sono stati una sorta di introduzione agli Assoluti di marzo. Siamo in fase di armonizzazione delle squadre con i nuovi direttori tecnici. Stiamo facendo anche il punto della situazione degli atleti – ha proseguito a chiarire Caneva, come indicato nel comunicato diffuso dalla Fijlkam – dopo il campionato italiano, lo staff tecnico potrà concludere la sua analisi e delineare la composizione dei team che saranno impegnati ai prossimi impegnati, sui tatami di tutto il mondo”.