Seguici su

Cerca nel sito

#Rifiuti a #Maccarese, Montanari chiarisce: ‘Nessun raddoppio, mai detto, è solo propaganda Pd’

Il centrosinistra replica: 'Basta sentire la registrazione'. E ribadisce il no aila trasferenza

Il Faro on line – Il caso del raddoppio del centro di trasferenza a Maccarese continua a tenere banco, tra poleniche, precisazioni, retromarce e veleni. Nella giornata si sono susseguiti, incrociati, sovrapposti diversi comunicati e prese di posizione.
“Fermata la macchina del fango piddina – ha detto una nota dei 5 stelle -. Le dichiarazioni dell’assessore Montanari sono state estrapolate da un contesto generale in cui si facevano diverse ipotesi da verificare, e sono state strumentalizzate da Montino e dai suoi consiglieri per cercare di screditare il MoVimento5Stelle. Si tratta di un attacco davvero miserabile e meschino, che ha strumentalizzato la sincera preoccupazione dei cittadini, per la solita propaganda elettorale senza scrupoli.

I problemi della comunità cittadina devono essere trattati con piu’ rispetto e dignita’. E’ evidente che la smentita di Montanari vanifica completamente la manifestazione di sabato, alla quale Montino si stava gia’ preparando a sfilare bene in mostra con i suoi amici. I cittadini forse hanno dimenticato che proprio Esterino Montino era assessore di Rutelli quando venne inaugurato l’impianto di compostaggio Ama di Maccarese? E nessuno ricorda piu’ che lo stesso Montino era in Regione con Marrazzo e che mai nulla disse su come veniva mal gestito a quei tempi questo impianto di compostaggio? Nel 2015 furono proprio Montino e i suoi a bocciare la mozione del M5Stelle per limitare il traffico dei TIR.

I cittadini – concluidono i 5 stelle – non amano chi non dice la verita’, e considerato che non c’è nessun motivo per organizzare una manifestazione di protesta a Maccarese perché non c’è nessun raddoppio, la passerella del sindaco rischia di rivelarsi un patetico flop”.

Replica Montino: “Bene, non sarà Maccarese a risolvere i problemi di Roma”,

“Prendo atto con soddisfazione della precisazione dell’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Pinuccia Montanari: non sarà l’impianto di Maccarese a risolvere il problema di Roma. L’unico quesito che rimane aperto e continuiamo a porre è quello che riguarda il presente. La decisione dell’Amministrazione Raggi di non realizzare un impianto a Rocca Cencia fa decadere l’autorizzazione provvisoria per la trasferenza a Maccarese. Il sito di Maccarese è assolutamente incompatibile non solo con l’ampliamento quindi, ma anche con la stessa trasferenza. E questo è un nodo ancora tutto da sciogliere”.

La stoccata sulla registrazione audio

“Anche i parlamentari Cinque Stelle del Lazio vanno in soccorso della neo assessora all’Ambiente di Roma. E questo lo comprendo perfettamente, visto che il Lazio bisogna pure conoscerlo. Ma, al contrario di quanto pensano i loquaci parlamentari pentastellati – ha detto Montino – essendo io nato a Maccarese e vissuto lì solo per una quarantina d’anni, ed essendo anche il sindaco del Comune di Fiumicino, qualcosa da dire proprio su Maccarese l’avrei pure. Quindi conto sulla loro magnanimità.

Staremo a vedere quali saranno le conclusioni dell’illustrissimo studio della Scuola Agraria Parco di Monza, che sta preparando un approfondimento per la Capitale d’Italia. Tuttavia, a lor signori non sfuggirà, vista la loro attenzione, che nell’impianto di compostaggio di Maccarese dal 2012 vengono conferite 360 mila tonnellate rispetto alle 60 mila autorizzate del 2001 quando fu inaugurato l’impianto. Nel 2015 è stata autorizzata ulteriore trasferenza che non pochi problemi sta creando ai cittadini di quel territorio, e nei confronti della quale il Comune di Fiumicino ha sempre espresso la propria contrarietà.

E l’ha fatto opponendo resistenze, coadiuvate da atti formali, in tutte le sedi opportune. Noto che la portavoce locale M5S continua a concentrarsi su un’ordinanza sindacale per bloccare il passaggio dei tir su una pubblica via, quando il problema che dovrebbe affrontare Roma è quello di chiudere la trasferenza.

A chi mi accusa di fraintendimenti o di strumentalizzazioni su quanto dichiarato ieri in Commissione Ecomafie dall’assessora Pinuccia Montanari, ognuno è libero di farsi la propria idea ascoltando sia le dichiarazioni dell’assessora che del direttore generale dell’Ama Bina dal minuto 29 al minuto 37, nel file audio riportato integralmente dal sito di Radio Radicale al link http://www.radioradicale.it/scheda/498818/commissione-parlamentare-di-inchiesta-sulle-attivita-illecite-connesse-al-ciclo-dei

Per quanto riguarda, infine, l’ultima domanda che viene posta sull’appalto a Buzzi nel 2015, la risposta è semplice: state sbagliando.

Le forze di maggioranza fanno scudo

“Prendiamo atto delle dichiarazioni dell’Assessore all’Ambiente M5S di Roma. La maggioranza di centrosinistra di Fiumicino ribadisce, tuttavia, la propria contrarietà a qualsiasi ipotesi di ampliamento dell’impianto Ama di Maccarese”. Lo dichiarano in una nota congiunta le forze di maggioranza del governo della città di Fiumicino. “Riteniamo inoltre fondamentale – sottolineano – intervenire per eliminare la trasferenza dei rifiuti e riportare l’impianto alla sua funzione originaria. Da troppo tempo – proseguono – i cittadini sopportano decisioni terze, vendute come momentanee e che non solo diventano strutturali, ma che richiedono sforzi sempre maggiori da parte della comunità locale.

Come amministrazione – aggiungono – abbiamo fatto grandi passi in avanti nella gestione dei rifiuti e non intendiamo di certo diventare la pattumiera di Roma. Per questo – concludono – sabato mattina aderiremo all’iniziativa organizzata dai cittadini di Maccarese”.
PD – SEL/SI – Lista Civica Montino – UDC – CAL – Lista Civica Cambiare Davvero – IDV – Pensionati – Rifondazione Comunista