Seguici su

Cerca nel sito

#Montalto: Comunali 2017, lista civica Caci Sindaco: “Di nuovo uniti senza bandiere politiche per un progetto comune”

Caci Sindaco: "Siamo una lista civica dove ogni appartenenza e credo politico sono messi a disposizione del bene dei cittadini"

Più informazioni su

#Montalto: Comunali 2017, lista civica Caci Sindaco: “Di nuovo uniti senza bandiere politiche per un progetto comune”

Il Faro on line – “Con la fine del mese di gennaio si sono conclusi una serie di incontri, sia con movimenti politici organizzati, sia con singole persone, volti a programmare le prossime elezioni amministrative. Infatti, oltre che portare a termine o far partire cantieri e attività calendarizzati per questi ultimi sei mesi di legislatura, è necessario organizzare una nuova coalizione per portare avanti quanto di buono è stato fatto negli ultimi cinque anni e proporre nuovi programmi e progetti. Sopratutto è importante avere al proprio fianco nuove energie, per essere stimolati a fare sempre meglio” – è quanto dichiara in una nota la lista civica Caci Sindaco.

“Sono molto soddisfatto per le risposte ottenute: presto, oltre ai gruppi già noti che compongono la coalizione Caci Sindaco, ci affiancheranno soggetti nuovi che porteranno un sicuro valore aggiunto alla lista. Naturalmente lo spirito che ci guida è sempre lo stesso: siamo una lista civica dove ogni appartenenza e credo politico sono messi a disposizione del bene dei cittadini di Montalto e Pescia e degli sviluppi turistico, culturale, occupazionale”.

Anche se chi non ha questi obiettivi continuerà a strumentalizzare le nostre diverse ideologie politiche, noi proseguiremo su questa rotta, perché è la più giusta quando si amministra un piccolo comune: dove contano le persone più che le tessere di partito. La diversità di pensiero è stata e sarà la forza del nostro successo. Siamo di sinistra, di centro, di destra, ma abbiamo trovato la sintesi nel programma elettorale che presentammo ai cittadini cinque anni fa e che non solo stiamo portando a termine, ma anche sviluppato nel corso degli anni. Ora eccoci di nuovo vicini all’appuntamento elettorale per le amministrative e, come nel 2012, noi siamo pronti”.

Naturalmente le nostre porte sono aperte anzi, come diceva San Giovanni Paolo II, “Spalancate” alle donne e uomini di buona volontà che vogliono condividere con noi questo nuovo percorso di cinque anni, che hanno voglia di lavorare ad un programma di governo della città e non ad un programma anti qualcuno. In molti hanno già varcato quelle porte, ora è il momento di chi è frenato da retaggi culturali che, in una realtà civica locale, non hanno più motivo di esistere” – conclude la nota.

Più informazioni su