Seguici su

Cerca nel sito

Debutta al Da Vinci il super Airbus A350-900 di China Airlines

Capace di trasportare 306 passeggeri, sarà operativo, con due frequenze settimanali. E’ configurato in tre classi premium

Più informazioni su

Debutta al Da Vinci il super Airbus A350-900 di China Airlines

Il Faro on line – Debutta anche per la China Airlines, all’aeroporto di Fiumicino, il moderno Airbus A350-900, l’ultimo arrivato all’interno della flotta della compagnia di bandiera della Repubblica di Cina a servire la tratta Roma-Taipei.

Il velivolo, capace di trasportare 306 passeggeri, sarà operativo, con due frequenze settimanali. E’ configurato in tre classi premium, per un totale di 306 poltrone, di cui 32 in classe Premium Business, trasformabili in letti lie-flat, 31 in Premium Economy e 243 nella cabina principale.Il nuovo fioreall’occhiello del vettore cinese è stato presentato questo pomeriggio nella nuova area di imbarco “E” per i voli extra-Schengen dello scalo romano, inaugurata da Aeroporti di Roma lo scorso 21 dicembre, con una capacità di oltre 6 milioni di passeggeri in più, per 90 destinazioni internazionali.

Alla cerimonia del taglio del nastro, hanno preso parte, fra gli altri, l’Ambasciatore di Taiwan in Italia, Antonio Hsieh e l’Ambasciatore della Repubblica di Cina presso la Santa Sede, Matthew S.M. Lee. “Si tratta del primo volo inaugurale all’interno di un’area che, per la sua natura di servizi di alta qualità – ha spiegato Marco Gobbi, Long Haul&Cargo Manager di AdR – è stata realizzata anche per accogliere questa tipologia di aeromobili, altamente high-tech. Il traffico da e per l’Estremo oriente, peraltro, è in costante aumento e Fiumicino è oggi il primo aeroporto in Europa per numero di connessioni dirette”.

’A350, inoltre è dotato di un design più aerodinamico, fusoliera e ali in fibra di carbonio e motori a basso consumo. Insieme, queste tecnologie generano livelli di efficienza operativa senza precedenti, grazie a una riduzione del 25 per cento dei consumi di carburante e delle emissioni, e a costi di manutenzione significativamente ridotti.

Più informazioni su