Seguici su

Cerca nel sito

Lorella Cuccarini approda al Teatro Brancaccio con LA REGINA DI GHIACCIO IL MUSICAL foto

Dopo il successo di RAPUNZEL, il 9 marzo torna al Teatro Brancaccio Lorella Cuccarini in LA REGINA DI GHIACCIO, ideato e diretto da Maurizio Colombi, che conferma il suo grande talento nei musical di qualità.

Alessandro Longobardi, direttore artistico del Teatro Brancaccio, produce per Viola Produzioni questo nuovo grande musical riconfermando la squadra vincente capitanata da Lorella Cuccarini, oltre al prezioso cast creativo: Giulio Nannini per i testi, Davide Magnabosco, Alex Procacci e Paolo Barillari per le musiche, Alessandro Chiti per le scenografie, Francesca Grossi per i costumi, Alessio De Simone per il disegno luci Emanuele Carlucci per il disegno suono, Rita Pivano per le coreografie.

Ispirata ad una fiaba persiana contenuta nella raccolta “Le Mille e un Giorno” che venne poi rivisitata e resa “teatrale” da Carlo Gozzi che unì il personaggio della fredda regina ad alcune maschere come Pulcinella, Pantalone e Arlecchino. Questo stesso soggetto diventò alla fine la Turandot di Giacomo Puccini, che fece riscrivere il testo a due librettisti. Da questa origine favolistica gli autori del Musical hanno costruito un qualcosa di nuovo inventando personaggi inediti e un finale originale. Colombi, geniale regista che si conferma una delle menti più creative del genere (suo anche Peter pan), dà una nuova chiave di lettura fantastica, più vicina alla sensibilità dei bambini, grazie all’inserimento di personaggi inediti: le tre streghe Tormenta, Gelida e Nebbia, fautrici dell’incantesimo, in contrasto con i consiglieri dell’imperatore Ping, Pong e Pang; un albero parlante, la Dea della Luna Changé, il Dio del Sole Yao.

Il cast artistico è eccellente e, oltre alla apprezzatissima Lorella Cuccarini, che interpreta il ruolo di una crudele e malefica regina vittima di un incantesimo, nel cui regno gli uomini sono costretti ad indossare una maschera per non incrociare il suo sguardo, vanta un gruppo formato da venti performer tra attori, cantanti, ballerini, perfino acrobati.

Il protagonista maschile, il Principe Calaf, interpretato da Paolo Pignatelli, rappresenta il ruolo del principe eroico che deciderà di impegnarsi per provare a riscaldare il cuore della regina e averla in sposa. Non mancheranno in sala gli effetti speciali che coinvolgono tutti gli spettatori, grazie all’utilizzo di immagini video realizzate con le più moderne tecnologie. La musica originale, composta da 18 emozionanti brani musicali, mantiene dei riferimenti melodici ad alcune tra le più famose arie di Puccini, come il celeberrimo Nessun dorma, rivisitato in chiave pop e di altri “grandi” dell’opera lirica.

Lo spettacolo sarà in scena fino al 26 marzo. Da non perdere!