Seguici su

Cerca nel sito

La Tirreno Adriatico è tornata a #Montalto foto

Caci: "Lo sport internazionale importante volano di promozione turistica"

La Tirreno Adriatico è tornata a #Montalto

Il Faro on line – Con la partenza della quarta tappa, direzione Terminillo, sabato mattina si è conclusa la due giorni all’insegna dello sport internazionale a Montalto di Castro.

Un venerdì e un sabato mattina bollenti, quelli che hanno visto transitare per le vie del paese l’arrivo della terza e la partenza della quarta della Tirreno Adriatico 2017. La corsa dei Due Mari, infatti, per il secondo anno consecutivo è passata da Montalto con i suoi oltre 170 campioni, che nel pomeriggio di venerdì si sono contesi la volata vinta dal campione del mondo Peter Sagan, che ha tagliato il traguardo nei pressi del teatro comunale Lea Padovani dove tra gli ospiti d’eccezione c’era anche Miss Italia 2015, Alice Sabatini.

Con la partenza di sabato mattina – commenta il sindaco Sergio Caci – abbiamo salutato nuovamente la Tirreno Adriatico, che per due giorni ha portato il nome e le immagini di Montalto di Castro in giro per oltre 60 Paesi in tutto il mondo. Si è concluso, in questo primo mandato di governo, un progetto di tre anni incentrato sul turismo sportivo e in particolare sul ciclismo internazionale, che dal 2015 al 2017 ha visto passare e fermarsi a Montalto un’edizione del Giro d’Italia e ben due della Tirreno-Adriatico, oltre al giro d’Italia ciclocross a Pescia Romana. Siamo orgogliosi di quanto fatto in questo settore: lo sport internazionale crea sicuramente attrattiva e sviluppo turistico”.

“Organizzare degli eventi del genere – aggiunge il primo cittadino – non è mai semplice: per questo ringrazio in particolar modo alcuni membri dell’amministrazione comunale, l’assessore Giovanni Corona, il delegato allo sport Emanuele Litardi e la delegata al turismo Silvia Nardi, per aver seguito giorno dopo giorno la realizzazione delle due tappe di quest’anno. Un ringraziamento speciale, oltre agli uffici comunali competenti, va alla polizia locale, al gruppo comunale di protezione civile, alla Misericordia e a tutte le forze dell’ordine che si sono prodigate per la sicurezza di questa importante manifestazione”.

“Non posso inoltre – conclude il sindaco – esimermi dal ringraziare i curatori della tappa, Rcs Sport e Gte Gran Tour Events, nelle persone di Stefano Allocchio, Giuseppe Bellero e Andrea Gurayev, grazie ai quali stiamo portando avanti progetti ambiziosi che continueranno anche nei prossimi anni”.