Seguici su

Cerca nel sito

Successo di Cammariere a #Gaeta e preparativi per il prossimo appuntamento, il concerto di Amedeo Minghi

Grande successo per Sergio Cammariere,atteso il concerto di Amedeo Minghi. Foto di Gianluca di Fazio

Successo di Cammariere a #Gaeta e preparativi per il prossimo appuntamento, il concerto di Amedeo Minghi

Il Faro on line – Attimi di rara intensità ieri all’Ariston di Gaeta che ha riaperto con Sergio Cammariere la stagione della musica d’autore a teatro. Un concerto unico nel suo genere con un pubblico di 600 veri fan, scatenati negli intermezzi musicali e muti negli assoli per non perdere neppure una nota di una scaletta perfetta: le novità dell’ultimo album intervallate e accompagnate dai virtuosismi della special guest Fabrizio Bosso e della storica band composta da Luca Bulgarelli al contrabbasso, Amedeo Ariano alla batteria e Bruno Marcozzi alle percussioni; “L’amore non si spiega”, gli omaggi a Gino Paoli, “Tutto quello che un uomo” con tanto di bis cantato in punta di voce dal pubblico e il gran finale, “Estate”, con standing ovation e una pioggia di interminabili applausi.

«Grazie a tutti per l’immenso regalo che mi avete fatto onorandomi della vostra presenza nella mia città» ha commentato Sabrina Iannoli, l’organizzatrice dell’evento che con la voce rotta dall’incontenibile emozione ha donato a Cammariere un disco d’argento con le firme dei membri del fan club, il gruppo Situation. Una targa è stata poi consegnata all’artista calabrese anche dal presidente del Consiglio di Gaeta Giuseppina Rosato, onorata di aver ospitato in città una vera e propria stella della musica italiana.
L’incredibile successo della serata ha dato la giusta carica a Sabrina Iannoli per preparasi a una nuova e intensissima fase organizzativa in vista del concerto, sempre all’Ariston, di Amedeo Minghi. Il cantautore, compositore, arrangiatore e produttore, nonché un altro degli idoli dall’organizzatrice Sabrina Iannoli, sarà a Gaeta il prossimo 27 aprile.

Il tutto esaurito e l’entusiasmo del pubblico di ieri hanno inoltre un valore ben più profondo di un semplice concerto riuscito: come ribadito all’inizio della serata, il ricavato è stato infatti devoluto al restauro delle porte della Cappella della Madonna Solitaria, sul lungomare Caboto. L’intervento sarà inaugurato il prossimo 7 maggio alla presenza delle autorità cittadine.