Seguici su

Cerca nel sito

Poker dell’Ostiamare a Sassari. La Torres si arrende. Roberti: “Si lavora, per arrivare il più in alto possibile”

Vano in gol, insieme a Roberti. Anche la difesa mette a segno. Bellini e Belardelli chiudono i giochi. Quarti nel girone. Pieni playoff, sempre di più

Più informazioni su

Poker dell’Ostiamare a Sassari. La Torres si arrende. Roberti: “Si lavora, per arrivare il più in alto possibile”

 

Il Faro on line – Continua, la fila positiva di partite dell’Ostiamare. Sono importanti, quelle vinte in trasferta e le ultime superate, in terra sarda, hanno dato fiato e punti, ai ragazzi di mister Greco. L’ultima vinta a Sassari, è stata quella con la Torres e di larga misura. Sono stati 4 i gol messi a segno e da tutti i reparti. Attacco e difesa hanno firmato una gara da lode, nella quale, i gabbiani lidensi alzano il volo verso le cime alte della classifica.

Sono 52, attualmente, i punti rosicchiati ad un girone G, difficile, ma entusiasmante. Si muovono tutte le squadre in lotta e non solo per i playoff. Domenica 19 marzo, non vince solo l’Ostiamare, ma lo fanno anche Albalonga, con gli stessi punti dei biancoviola, Monterosi, Arzachena e la top Rieti, che sale ancora, a 58 punti. Non stacca dunque, la squadra lidense ma convince, sempre di più. Sta lì e prosegue a vincere, svolgendo in silenzio ed a suon di gol, i suoi incontri, dai tre punti, direzione playoff. Dove vorrà arrivare, la squadra di mister Greco ? Non si dice, a quanto dichiara l’attaccante, Fabrizio Roberti, a margine della gara, a Riccardo Troiani, dell’Ufficio Stampa Ostiamare, ma il cammino continua, con impegno e determinazione e probabilmente, a dita incrociate. Ad andare a segno, sono stati Michele Vano, che sale a 12 reti solitarie, nel girone G e terzo capocannoniere della graduatoria e primo nei biancoviola. Dopo di lui, Roberti di testa ha gonfiato la rete, per la seconda volta in partita e nella ripresa e sia Bellini che Belardelli hanno definitivamente chiuso i giochi, fino a fine gara. Non ha potuto fare nulla, la Torres dei 16 punti in campionato. La squadra sarda resta penultima, con due uomini in meno, in gara, per espulsione.

La cronaca della partita

Ha aperto subito in sordina, l’Ostiamare, spaventando i padroni di casa, con una combinazione pericolosa, tra Calveri e lo stesso Roberti. Concludendo in porta, quest’ultimo trovava i guantoni rossoblu di Pinna. Ci provava allora, Vano, un minuto dopo, che smorzava il suo entusiasmo, nel tuffo a terra, del portiere di casa. Al 15’ minuto del primo, era la Torres a sfiorare il vantaggio. Dopo la fuga di Fideli, che centrava per Ammoscato, Danilo Piroli, al comando della difesa lidense, respingeva in corner, il tentavo del suo avversario di attacco. Al 24’, la gioia biancoviola si è espressa, sui piedi del gigante Vano. Michele riceveva palla da Catese, oggi in formazione, dietro le punte e con un tiro veloce e senza scampo, siglava l’1 a 0, per gli ospiti laziali. Al 2’ della ripresa, Roberti raggiungeva il settimo gol personale, con la maglia dell’Ostiamare. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, battuto da Bellini, il numero 11 biancoviola firmava il 2 a 0, di testa. Dopo 10 minuti, ancora gli ospiti si facevano pericolosi, di fronte all’area avversaria. Catese scagliava in porta, un tiro potente, che costringeva Pinna, al tuffo in area. Giocava in 10 allora, la Torres, dopo l’espulsione di Accardo. Solo pochi gli istanti in partita trascorsi, che i lidensi trovavano il tris. Con un sinistro senza storia, Bellini metteva in fondo al sacco, su assist di Vecchiotti. 3 a 0 e grande entusiasmo, tra i gabbiani. Non trovava scampo la Torres, né il tempo di reagire, che Ostia centrava il quarto gol. Andrea Belardelli segnava il suo primo gol tra i dilettanti. Alla mezz’ora della partita, la storia era ormai scritta. Una vittoria cercata e voluta, da parte dell’Ostiamare, che domenica prossima, tornerà a giocare tra le mura amiche. All’Anco Marzio, altra partita della storia con il Flaminia.

Intervista a Fabrizio Roberti, a cura di RiccardoTroiani :

E’ stato un colpo di testa, abbastanza fortunoso secondo me. Tuttavia, siamo stati bravi a tenere bene, il primo tempo e poi a giocarci le nostre carte, nel secondo. La partita è stata giocata, da un punto di vista, agonisticamente alto. Siamo soddisfatti, per come è andata. Non si dice, dove vogliamo arrivare. Si continua a lavorare, per arrivare il più in alto possibile. Vedremo poi, alla fine del campionato”.

 

Tabellino

Torres: Pinna, Andriolo, Zavatto, Accardo, Bottone, Fantasia (60’Marcangeli), Mannoni, Bisogno, Florencianez, Fideli (56’Faye), Ammoscato (68′ Sane Pape). a disp. Sechi, Faye, Gueli, Mucili, Sene Pape, Marcangeli, Abbate, Casula, Solinas. all. Pasculli

Ostiamare: Barrago, Belardelli, Colantoni, Bellini, Vecchiotti, Piroli, Calveri, D’Astolfo (79’Pedone), Vano (62’Martorelli), Catese, Roberti (71’Attili). a disp. Quattrotto, Olivetti, Martorelli, Pedone, Breda, Passamonti, Coco, Attili. all. Greco

Arbitro: Scordo di Novara

Note: ammoniti Ammoscato (T), Calveri (O), Accardo (T), Vano (O), Belardinelli (O), Fideli (T), Mannoni (T) espulsi 48′ Accardo (T), 90’Marcangeli (T)

Marcatori: 26′ Vano, 47′ Roberti, 69′ Bellini,73′ Belardelli

 

Foto : Ostiamare Lido Calcio Srl

 

Più informazioni su