Seguici su

Cerca nel sito

#Ardea, Savarese, non buona la prima foto

I consiglieri di Maggioranza e di opposizione lasciano l'aula. Assemblea rimandata

#Ardea, Savarese, non buona la prima

Il Faro on line – In ambito teatrale e cinematografico, di solito quando la parte recitata è soddisfacente si dice: “Buona la Prima”. Purtroppo per Ardea, non è stato così ieri al primo consiglio comunale sotto l’egida del M5s. Andiamo per ordine.

Nell’aula Consiliare gremita di gente, un commosso Sandro Caratelli, il più anziano tra gli eletti del M5s, si prendeva l’onere e l’onore, a suo dire, di aprire il primo Consiglio dell’era Savarese.

Sette i punti all’ordine del giorno dell’assemblea consiliare la quale dopo aver esaminato il primo punto riguardo le condizioni di eleggibilità e incompatibilità dei consiglieri in aula, è passata all’elezione della Presidenza del Consiglio Comunale che, senza nessuna sorpresa e come era prevedibile, ha confermato Presidente il Consigliere della maggioranza Lucio Zito (M5s).

Il terzo punto riguardava invece la votazione del Vice Presidente del Consiglio e dopo i primi due scrutini, nei quali nessuno degli eletti raggiungeva il quorum, l’assemblea si bloccava alla votazione successiva, con un pareggio di sei voti per parte a Lucia Ludovici (sponsorizzata da Massimiliano Giordani) e Edelvais Ludovici (sponsorizzata da Alfredo Cugini).

E qui, c’è stata la prima sorpresa della serata, in quanto tre Consiglieri della maggioranza (M5s), anziché allinearsi a tutto il gruppo che aveva votato fino allora scheda bianca, si esprimevano ognuno con una preferenza.

E mentre ci si apprestava a riorganizzarsi per la votazione successiva, nel corso dell’appello risultavano fuori aula molti Consiglieri della maggioranza, ai quali si aggiungevano altri dell’opposizione. In questo modo, venendo a mancare il numero legale delle presenze in Assemblea, il Presidente neoeletto non ha potuto esimersi dallo sciogliere la seduta.

Questo fatto, apre nuovi scenari politici che evidenziano subito delle criticità nella gestione Amministrativa Comunale, da parte del neoeletto Sindaco Savarese, che potrebbero condizionarlo non poco nel suo cammino politico alla guida della Città di Ardea.

Nel frattempo, dai banchi dell’opposizione, tra una votazione e l’altra, Massimiliano Giordani eletto consigliere nella lista “Fratelli d’Italia”, a sorpresa dei presenti in aula, approfittava per chiedere la parola e dichiarare che, i Consiglieri Salvitti Fabrizio e Luana Ludovici rappresenteranno in aula, rispettivamente, altri due partiti di centro destra, il primo “Forza Italia” e la seconda, “Noi con Salvini”.

E in attesa che il Sindaco Savarese rimetta ordine nelle fila dei propri Consiglieri pentastellati, una particolare attenzione va rivolta proprio all’opposizione e a come si organizzerà. In particolare, la legittimazione di due partiti di centro destra in Consiglio Comunale, di cui si è fatto portavoce in aula Giordani, provocheranno una lotta interna all’opposizione stessa, oppure ad un suo ricompattamento politico?

La serata si chiudeva all’interno dell’aula con le polemiche del neo Sindaco Savarese, rivolte all’opposizione e alla loro incapacità, secondo quest’ultimo, di eleggersi il vice Presidente del Consiglio, dichiarando, inoltre di combattere tali atteggiamenti e di avere, comunque, le idee chiare per il futuro.

Ma, evidentemente, le polemiche non sono rimaste solo sul piano verbale e all’interno dell’aula, visto che fuori a pochi metri dal luogo dove si è tenuto il Promo Consiglio Comunale, alcune persone sono venute alle mani, per cui è stato necessario richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.