Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali Paralimpici, nei 100 metri, Martina Caironi regina per la terza volta, ‘Volevo il record del mondo’

Nella categoria di disabilità, riservata agli amputati di gamba, sopra il ginocchio, la Caironi vince l’oro

Mondiali Paralimpici, nei 100 metri, Martina Caironi regina per la terza volta, ‘Volevo il record del mondo’

Il Faro on line – Martina fa triplo bottino, al Mondiale. E sono tre i titoli vinti, in modo consecutivo. L’ultimo, splendido, all’Olympic Stadium di Londra, dove nel 2012, con la medaglia d’oro al collo, a Cinque Cerchi, spiccò il volo, verso la storia.

E ha scritto un’altra pagina, nel libro della sua vita ed in quello dello sport paralimpico italiano e internazionale. Lo ha fatto ieri sera, nella gara dei 100 metri. Quella, che dal 2013, la vede regina incontrastata. Ha vinto il suo oro, la Caironi. Un altro. Bello, veloce e pieno di gioia.

Nella categoria dei T42, ha tagliato il traguardo, l’atleta del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, fermando il crono a 14’’65. Tanto vicino al primato mondiale, il suo. Lo aveva conquistato, all’edizione iridata del 2015, quando ancora nei 100, era stata lei a vincere. 4 centesimi in più, rispetto ad allora. Ma sempre conditi, di quella grinta, che contraddistingue, Martina: “E’ sempre molto emozionante, correre in questo stadio. Mi sento a casa”. Ha commentato la Caironi, post gara, come riportato dal comunicato diffuso dalla Fispes. Tuttavia, voleva il record del mondo e dichiara: “Era da fare, non è un segreto. Continuo a lottare contro me stessa. Abbiamo perso troppo tempo ai blocchi”.

E’ salita sul podio mondiale, la Caironi. Per la terza volta. 2013, 2015 e 2017. Ed in mezzo, le due Paralimpiadi. Nei 100, sempre lei. Ancora lei. Come a Rio 2016. Il secondo titolo a Cinque Cerchi, sulla distanza veloce e a Londra, dove tutto è cominciato nel 2012, ha trionfato di nuovo: “Si conferma stella incontrastata, Martina – ha detto il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli – mai sazia dei suoi traguardi stratosferici”. Ha continuato a commentare, come indicato dal sito ufficiale del Cip.

Tre volte, campionessa del mondo, Martina Caironi. Il mondo paralimpico s’inchina, alla migliore. Alla Regina dei 100 T42.

Foto : Mauro Ficerai