Seguici su

Cerca nel sito

‘Passioni e camminanti’, in arrivo la grande festa di chiusura a #Gaeta medievale foto

Una serata unica tra teatro, musica popolare, passioni e camminanti.

Il Faro on line – Domenica 15 Ottobre, dalle 17:00, il borgo medievale di Gaeta sarà invaso di suoni, musica e colori per la grande festa itinerante che chiude il progetto “Passioni e camminanti” sostenuto dalla Regione Lazio- Agenzia del Turismo.

Un cartellone di eventi che da luglio a ottobre ha coinvolto otto borghi dell’area distrettuale che si snodano lungo il percorso dell’Appia Antica: Gaeta (ente capofila), Formia, Minturno, Itri, Spigno Saturnia, Castelforte, SS. Cosma e Damiano e Ventotene.

Dalle feste tradizionali a eventi creati a misura di borgo, dalle maschere camminanti della commedia dell’arte alla letteratura del ‘900, dal mare alla montagna fino alle isole, dalle parate di strada alle piazze: un progetto di rete che ha valorizzato le memorie, le storie, i profumi, le tradizioni, le bellezze di pietra, di terra e di acqua dei nostri centri storici vivendo le vibrazioni dei concerti con artisti popolari e giovani musicisti, le emozioni degli spettacoli teatrali, immersi nei suoni e nei sapori della cultura pastorale o marinara che caratterizza le località del comprensorio.

Un vero e proprio Festival partecipato che si chiuderà domenica con partenza dal piazzale della banchina Caboto in direzione piazza Papa Gelasio, lungo via Rosmini fino alla chiesa di San Domenico tra la parata di maschere camminanti del collettivo teatrale “Bertolt Brecht” e con l’intervento del Nigerian Corus della parrocchia S. Maria dell’aiuto del centro Fernandes di Castel Volturno, di Antonio Petronio e l’ensamble di Terramare.

Alle 21:00 nella Chiesa di San Domenico grande chiusura con il concerto di Ambrogio Sparagna, polifonia aurunca diretta da Anna Rita Colaianni e i soliti dell’orchestra popolare italiana dell’auditorium Parco della musica di Roma.

Una serata unica nel borgo di Gaeta tra teatro, musica popolare, passioni e camminanti.